Walls of Concordia

Playtest di Walls of Concordia

Breaking news: Ho partecipato al Game Chef Pummarola Ediscion 2017 con un gioco dal titolo di Walls of Concordia che parla di una storia d’amore tra due persone divise dalla guerra. Il gioco è stato presentato fuori concorso, perché io stesso sono giudice del Game Chef, e sotto lo pseudonimo di Strix Nebulosa, siccome non volevo mettere un’indebita pressione ai partecipanti che avrebbero dovuto recensirlo.

Visto c’era voglia di provarlo, ieri ho sfruttato una gradevole visita di Nicola Urbinati (che ringrazio) per fare il primo “test su strada”.

Siccome sono ancora rapito dalla lettura e dalla valutazione degli altri giochi del Game Chef, non ho tempo per farvi un’analisi approfondita del gioco e della partita ma, per ora, posso dirvi che la struttura di base regge: il gioco fa quello che pensavo avrebbe dovuto fare quando l’ho scritto.

Ovviamente, ci sono delle cose che non vanno o che vanno sistemate meglio: la matematica è tutta da controllare, alcuni passaggi potrebbero essere più eleganti e, molto probabilmente, alcune modifiche renderebbero il gioco migliore. Di chiarimenti al testo attuale ce ne sarebbero da fare a valanga, come sempre, in questi casi.

Tuttavia, va detto che la prima esperienza di gioco è stata molto positiva, dal mio punto di vista.

Qui sotto potete trovare un album fotografico con dentro le foto scattate durante questo primo playtest e, immediatamente sotto, la registrazione audio della sessione (sono sette parti da mezz’ora l’una circa).