I miei piani per l’autunno 2015

Quest’immagine è stata barbaramente rubata da Google Immagini.
L’ultimo post su questo blog risale allo scorso 21 luglio. Da allora, sono successe cose; principalmente, è successa l’estate. Ma adesso è settembre e in molti tornano all’opera proprio in questo periodo. Siccome è un po’ che non mi faccio sentire, mi sto immaginando i miei proverbiali venticinque lettori farsi domande su cosa combinerò nei prossimi mesi. Questo post nasce con l’intenzione di chiarirvi ogni dubbio.

I miei impegni legati al mondo ludico di dividono principalmente in tre tronconi: roba degli altri, roba mia e giocate.

Roba degli altri

Sono i progetti che sto seguendo per conto di entità terze rispetto a me.

In prima fila abbiamo THE MOAB di Vas Quas Editrice. Sto facendo la revisione delle bozze e l’editing del testo e, più avanti, dovrò fare anche l’impaginazione. Questo è il progetto al quale sto lavorando con la massima priorità e sono quasi alla fine della correzione del testo.

In seconda fila abbiamo Fall of Magic di Ross Cowman. Mi sto occupando della traduzione del gioco in italiano. Qui i tempi sono più larghi e la parte da tradurre non è enorme; si tratta comunque di un lavoro complesso, dal momento che non è facile scegliere i termini giusti e al contempo seguire le linee guida ricevute da Ross.

In terza fila abbiamo Coma di Coyote Press. Sto facendo la revisione delle bozze e l’editing del testo. Questo prevedo che andrà liscio, siccome l’anno scorso già feci una prima passata al testo che andò in playtest.

In quarta fila abbiamo un progetto segretissimo del quale non vi posso parlare (#sischerza). Vi basti sapere che parla di certi coloni nel X sec. d.C. Qui sono indietro per colpa principalmente mia che non mi so organizzare, ma conto di mettermi sotto con dedizione non appena superati gli scogli elencati qui sopra (non mi terranno impegnato ancora a lungo).

In via del tutto marginale, è bene che sappiate che dovrei anche scrivere un articolo su Polaris per La Tana dei Goblin e uno su EtrusConEstate2015 per Pixel Food.

Roba mia

Sono i miei progetti personali o quelli che sto sviluppando a più mani.

In prima fila abbiamo Tirnath-en-Êl Annûn, che sto sviluppando assieme ad +Antonio Amato e a +Daniel Comerci. Qui siamo in fase di playtest chiuso al gruppo con cui stiamo giocando io e Antonio. Lo abbiamo portato anche a EtrusCon Estate 2015 dove abbiamo avuto dei riscontri molto positivi. Il programma dei prossimi mesi è continuare a playtestarlo e di mandarlo in playtest pubblico. Probabilmente vi farà piacere sapere che Daniel sta facendo un lavoro eccellente con le illustrazioni. Io e Antonio, nel frattempo, vorremmo preparare del materiale per le demo, in modo tale da non dover fare tutte le volte la creazione della partita e della giocata, che porta via molto tempo.

In seconda fila abbiamo Wolfenblot, il mio mondo di avventure per Fate che unisce elementi lupini a un’ambientazione sword and sorcery. Qui sono fermo dalla metà dell’estate. Di fatto ho scritto un bel po’ di roba, ma mi rimane da formalizzare la creazione dei personaggi divisa per archètipi e come funziona la regola dei geasa (“giuramenti”) e come si lega alla struttura delle saghe.

In terza fila abbiamo Vendetta, un vecchio progetto fantasy (sword and sorcery?) risalente al lontano 2009. Attualmente sto pensando di svilupparlo come Setting-in-a-Box per FateLess di Alessandro Piroddi (a proposito, se non l’avete ancora fatto vi consiglio di seguirlo e, se potete, di fargli da mecenati su Patreon). In un secondo momento, mi piacerebbe svilupparlo come mondo di avventure per Fate. Si tratta quindi di un progetto modulare. Qui mi piacerebbe tanto trovare il modo di finanziarmi delle illustrazioni ad hoc, a tema e con uno stile particolare, ma mi sa che dovrò rinunciare.

In quarta fila abbiamo un mondo di avventure per Fate basato su Lex Arcana (Dal Negro, 1993). Qui, in un raptus di creatività, dopo una lunga, ma non lunghissima, conversazione telefonica col mio sodale +Antonio Amato, abbiamo buttato giù alcune pagine di linee guida che, a mio avviso, renderebbero giocabile il tutto, in via assolutamente sperimentale, già da adesso. Non so che fine farà questo progetto, ma state sicuri che io e Antonio in qualche modo continueremo a svilupparlo, perlomeno amatorialmente.

Giocate

Si tratta dei miei impegni ludici dal lato attivo; in poche parole a cosa sto giocando o dovrò giocare a breve.

In prima fila ho il playtest di Tirnath-en-Êl Annûn che ripartirà, dopo la pausa estiva che ormai dura da un po’, il 22 settembre. Qui le cose stavano andando bene e non c’è molto altro da aggiungere. Una volta finito questo scenario, questo gruppo di playtest si scioglierà e io, Antonio e Daniel ci consulteremo per le eventuali modifiche da fare prima di rilasciare il regolamento per il playtest pubblico.

In seconda fila ho Il Mondo dell’Apocalisse. Dal 9 settembre comincerò una campagna col mio gruppo di sperimentatori cremonesi, col quale, ormai da un anno, abbiamo giocato, in ordine, a Polaris, Evolution Pulse e Sporchi Segreti. Come si dice? Squadra vincente non si cambia.

In terza fila ho una giocata di Trollbabe cominciata all’inizio dell’estate e che probabilmente riprenderò a breve.


E questo è tutto quanto dovevo dirvi. Come ultimissima battuta, vi avviso che sto cercando di fare di tutto per partecipare a GnoccoCon, il 19-20 settembre.

P.S. Probabilmente vedrete il mio nome anche su altre cose che non sono elencate qui sopra. Ne riparliamo dopo Lucca 2015. ;-P