Considerazioni sparse sulla durata delle campagne

C’è stato un tempo in cui si pensava che i giochi indie durassero una sessione o poco più e molti si lamentavano di questo: “Stai attento ai giochi indie” dicevano “ti lasciano lì dopo poche sessioni, con la voglia di giocare ancora addosso, mentre io ti porterò avanti per decine di sessioni, per mesi e anni”.

Per un bel periodo ci ho creduto: avevo in mente roba come Fiasco, che mi piace un sacco come gioco e che ha il vantaggio (e il limite) di durare una sola sessione, e poi liberi tutti. Dall’altra parte avevo come metro di paragone la mia campagna storica di Dragonlance, che è durata un paio di anni e una settantina di sessioni (e che purtroppo non si è mai conclusa, se volete per colpa mia; ma questa è un’altra storia).

E poi finisce che uno, dopo qualche anno, qualche conto in tasca se lo fa e qualche bilancio lo trae. Prendiamo i giochi a cui ho giocato negli ultimi mesi. Stasera giocherò la 29ª sessione di una campagna di Apocalypse World, ho già fissato per la settimana prossima la 18ª sessione di una campagna di Sagas of the Icelanders e l’11ª di una campagna di Evolution Pulse.

“Alla faccia del cazzo!” direte voi. “Ma vedrai che è solo un caso, perché si sa che i giochi indie durano poco, e invece io voglio giocare a roba che duri tanto”. E allora andiamo a vedere cosa ho giocato nei mesi precedenti. C’è una campagna di Polaris durata 10 sessioni, una partita di Remember Tomorrow durata 7, una campagna di Monsterhearts durata 11, una campagna di Dungeon World durata 19 e una campagna di Star Wars col Fate durata 9 sessioni. E potrei andare ancora a ritroso.

Insomma, le due cose durate di meno sono state le giocate di Remember Tomorrow e di Star Wars. Ho giocato one-shot solo quando ho proposto delle demo (recentemente di Night Witches) e alle varie fiere e convention. Tutti gli altri giochi che sto giocando ora tendono ad andare oltre la decima, quando non la ventesima, sessione e solitamente mi tengono più impegnato di quanto non mi piacerebbe per poter giocare con tutti quelli che mi chiedono di provare altri giochi e/o di giocare con me.

Insomma: mi hanno raccontato una bufala. Ridatemi il mio Fiasco!

P.S. Ricordo che nel 2004 mi imposi di riuscire a giocare per più di 2 sessioni di fila. Allora era una bella impresa nei gruppi con cui giocavo di ruolo (si era giovani e tendeva a esserci poca costanza negli impegni). Ricordo che l’avventura di Werewolf: The Apocalypse con la quale battei il record durò la bellezza di 5 sessioni e allora era stata la mia più lunga giocata mai fatta. Da allora è passata un po’ di acqua dai ponti, che ne dite?