Dungeon World: come si raccolgono informazioni?

Ieri sera ho giocato a Skyrim sull’Xbox 360. Ad un certo punto stacco e decido di andare a letto ma, prima, controllo i messaggi sul cellulare e trovo una richiesta di aiuto da parte di un amico:
Girare per taverne e mercati per raccogliere informazioni è rivelare conoscenze o devo crearmi io la mossa?
 Ecco cosa gli dico:
Per risponderti davvero mi servirebbe sapere meglio qual è la situazione in fiction, ossia cosa è successo nel mondo di gioco.
Stamattina mi contatta su Facebook:
In realtà la cosa è molto semplice: appena giunti in una città portuale di frontiera, si mescolano alla popolazione locale e dei coloni, visitando mercati, bettole e taverne per cercare informazioni più o meno dettagliate sui loro obbiettivi. In alcuni casi tirando le orecchie per ascoltare i discorsi della gente, in altri offrendo da bere e facendo qualche domanda. 
Ed ecco la mia risposta:
Allora non è un rilevare conoscenze. Al massimo può essere un percepire la realtà ma, se secondo voi la mossa non si attiva, allora è il tuo turno di fare una mossa morbida. Solitamente, in questi casi, è bene che riveli una verità scomoda o mostri i segni di una minaccia in avvicinamento o offri un’opportunità, con o senza un costo oppure fornisci un’opportunità adatta alle abilità di una classe.
Ricordati che sono mosse morbide e non mosse dure. Vatti a rivedere la differenza, se hai dei dubbi.
Ti faccio degli esempi:
Riveli una verità scomoda
«Pare che, vagabondando per il mercato, ci siano delle guardie del duca che girano col ritratto di Trixie, la ladra, in mano. Cosa fai?».
Mostri i segni di una minaccia in avvicinamento
In questo caso (e a livello concettuale) è molto simile all’esempio di sopra, ma…
«Mentre entri nel quartiere della guarnigione, vedi che c’è del movimento tra i soldati. Si mormora di un’armata di non morti in avvicinamento da sud. Vedi la paura sulle facce dei più giovani. Cosa fai?».
Offri un’opportunità, con o senza un costo
«Stai girando per il mercato, quando vedi una donna che tira il braccio di tutti quelli che sembrano soldati o mercenari e li prega di ritrovare sua figlia Gloryanne. Ora ti ha visto e sta venendo verso di te con le lacrime agli occhi. Cosa fai?».
Fornisci un’opportunità adatta alle abilità di una classe
«Trixie, sei entrata per un attimo alla locanda e ti sei messa a bere qualcosa in un angolo. Ad un certo punto un uomo incappucciato ti si avvicina e ti dice: “Hai mai sentito parlare delle Lame Nere? Sì, bene, noi abbiamo sentito parlare di te. Forse c’è qualcosa che puoi fare per noi. Il duca ha fatto rinchiudere Alexis lo Storpio nelle sue segrete. Noi siamo troppo implicati ma, se tu se lo liberassi, ti ricompenseremmo e verresti trattata come un’amica in futuro”. Cosa fai?».
Hai capito?
E lui:
Certo! Alla fine abbiamo fatto così perché rilevare conoscenze non mi convinceva.
Tutto è bene quel che finisce bene!