Vampiri: La Masquerade con Claudione 1

Questa domenica (10 gennaio) ho ripreso a giocare all'amato Vampiri: La Masquerade con un cast tutto nuovo. Io ho preso i panni di un Ventrue ricchissimo e carismatico, di discendenza nobile e imprenditoriale svedese, che si barcamena in una Cremona dove il Principe Ventrue è il suo mentore; Alessadra è una Gangrel plurilaureata e di origini africane; c'è poi Luca e la sua ragazza, Elena, l'uno nei panni di un assassino Assamita russo e pieno di soldi e l'altra nei panni della mecenate Toreador.

Tutto è cominciato con l'ennesima richiesta di aiuto da parte del Principe che ha portato il gruppo alla ricerca di un misterioso medaglione spezzato. Il primo incontro è stato con un Nosferatu che ha accettato di dare informazioni al gruppo solo in cambio di un favore. E così eccoci a fare irruzione nella casa di questo tipo che ha avuto la fortuna di rubare soldi e informazioni ai Nosferatu. Lo sbaragliamo (e scopriamo, out of game però, che è pure un hunter). Dopo aver portato l'umano, svenuto, dal Nosferatu egli ci dice dove dirigerci. Si tratta di un rifugio per animali in città: strano posto per trovarci un antico medaglione dai poteri arcani!