Nephandum sui Forgotten Realms 3

Stasera abbiamo continuato la nostra avventura contro le forze di Lord Blackskull.

Lilium, recatasi nelle Valli, è riuscita miracolosamente ad ottenere l'apporto di 15.000 uomini, concessale gentilmente per intercessione del suo vecchio mentore. Oltre a questo ha avuto modo di rincontrare i suoi genitori, che non vedeva da tempo.

La trattativa di Talantas presso i maghi del Thay è andata a buon fine, nel senso che i maghi hanno deciso di intervenire in nostro favore, anche se ad un prezzo decisamente eccessivo. Come se non bastasse Talantas è stato vincolato con un sigillo magico e, pertanto, deve mantenere la parola data (e di fatto è stato costretto ad accettare le condizioni pessime dell'alleanza).

Il nano Urgoth è riuscito a fortificare strategicamente il passo presso il quale abbiamo deciso di costringere l'esercito di Blackskull, per ridurre al minimo la sua superiorità numerica.

Io sono stato impegnato invano a cercare di convincere dei nobili del Cormyr a passare dalla nostra. Tuttavia, ho potuto rincontrare l'amico di vecchia data Garet Jax, che è venuto di sua spontanea volontà a me per offrire la sua lama. Dal canto suo ha anche tentato di convincere un nobile del Cormyr suo conoscente a passare nelle nostre fila, ma con esito incerto e sconosciuto.

La sessione è finita con il nostro esiguo esercito di 2.950 uomini che si schierava nella gola, mentre il nemico con i suoi 20.000 uomini era ad una giornata e mezzo di marcia. Ma di Lilium dalle Valli non si sa ancora nulla...

Francamente l'idea di giocare a Dungeons & Dragons non mi sta allettando per niente, perché sono in un periodo in cui non ci vorrei giocare, e ogni volta che mi metto al tavolo davanti alla scheda lo faccio controvoglia. Piuttosto che giocare a questa maniera, invocherei volentieri una pausa rivolgendomi verso altri giochi che mi intrippano di più, come per esempio Vampiri: La Masquerade.