51a SESSIONE :: Il due volte morto ::

Caverne sotterranee per il Dente del Gigante, Majetag 08 Reapember 422 AC (Solinari nuova 7, Lunitari crescente 7, Nuitari nuova 2)

La sfida col terribile demone omicida inizia, ma ben presto il gruppo intuisce di poter ambire alla vittoria solo a caro prezzo. Alcuni fatali momenti di indecisione ed il fallito tentativo di congedo da parte di Ulfgar segnano la sorte (e la morte) di Rhaegar, Silverwolf e Tulkas, che pure hanno abbondantemente contribuito alla magra vittoria finale. Alla fine, è un fortunato incantesimo di Arlens a segnare la "morte" del demone, anche se è stato il lavoro di squadra a permettere la vittoria (ottenuta a caro prezzo). Anche la stessa Cassandra, che inizialmente non aveva preso parte alla lotta, decide di agire in favore dei suoi vecchi amici, quando nella sua mente scatta una qualche forma di meccanismo psicologico.
Alla fine, non c'è spazio per alcun festeggiamento. Il cadavere del demone si dissolve poco dopo essere stato "ucciso". La salma di Silverwolf è scomparsa con esso, forse a causa del fatto che il demone avesse divorato la sua anima (o qualcosa del genere) dopo averlo ucciso, durante la lotta. Il gruppo - a Scuraveglia discente, 30 (00:30) - organizza dei turni per riposare e recuperare le forze, perché sfinito, nonostante il tempo stringa. D'altronde, andare avanti in queste condizioni sarebbe un vero suicidio. Ulgar, nel frattempo, dentro di sé, prega Reorx di concedergli, per il nuovo giorno, il potere per riportare in vita almeno il suo amico Rhaegar.

:: PRESENZE :: Arlens, Cassandra, Iori, Rhaegar †, Silverwolf †, Tulkas †, Ulfgar