Brothers in Arms :: Dossier n° 5

(15.15.42) Anthony Baldini: [Che ore sono, più o meno?]
(15.16.22) Cartomante: [siamo ormai al buio Daniele]
(15.17.29) Anthony Baldini: Propongo ai miei compagni: "Oramai è buio: occorre che facciamo qualcosa da mangiare, senza accendere il fuoco, per non destare sopsetti. E poi dobbiamo organizzare dei turni per la notte, così se succede qualcosa ci svegliamo l'un l'altro".
(15.18.42) Anthony Baldini: "Prima però dobbiamo gaurdare quante provviste ci restano per razionarle e ricaricare le armi", poi soggiungo "a parte i Garand".
(15.19.48) Roy Sikes: dopo aver controllato che tutti gli ingressi possibili sono sicuri torno indietro. [cartomante, confermi che sono sicuri?]
(15.20.20) Cartomante: [confermo che sono sicuri, nessuno può entrarvi a meno che non usino un mezzo o degli esplosivi]
(15.22.33) Roy Sikes: "tutto sicuro. possiamo organizzarci per la notte." la seconda penso sospirando...
(15.24.35) Cartomante: Vi organizzate per la notte disponendo i turni di guardia
(15.24.50) Cartomante: ed estraete le razioni K che vi erano state date
(15.25.50) Anthony Baldini: [Quante munizioni ci restano? Io ho sparato due volte col fucile ed una con la pistola]
(15.26.09) Cartomante: [contengono carne, cioccolata, sono dei pasti nutrizionali completi anche se molte volte di gusto un po' stantito]
(15.26.09) Anthony Baldini: [Però la prima pallottola non era partita: il fuile si era inceppato.]
(15.26.34) Cartomante: [quando disceppi un fucile, il proiettile viene sbalzato fuori dalla camera dell'otturatore]
(15.27.01) Anthony Baldini: ah, ok
(15.27.19) Cartomante: [cinque caricatori da 8 colpi per i Garand, 2 x 7 delle pistole]
(15.27.32) Cartomante: [mi sembra di ripercorrere Guerrieri della Strada , il librogame]
(15.28.10) Anthony Baldini: [lol beh allora io ricarico la pistola di un proiettile, col Garand non si può, se ho capito bene.]
(15.28.42) Cartomante: [no puoi ma devi estrarre il caricatore e caricare a mano]
(15.29.11) Anthony Baldini: [Allora faccio lo stesso anche col fucile
(15.29.14) Anthony Baldini: ]
(15.29.15) Roy Sikes: [non perdiamoci troppo nei dettagli del numero munizioni, dai. secondo me è sufficiente dire che dato che li abbiamo censiti non spareremo senza sapere di stare rimanendo a secco]
(15.30.14) Roy Sikes: [e che sono tanti o pochi naturalmente, magari una stima in termini di autonomia di combattimento, tpo quanti scontri a fuoco medi potremmo sostenere.]
(15.30.49) Cartomante: [dipende se fate anche fuoco di copertura continuo , vari fattori]
(15.30.56) Cartomante: [cmq possiamo andare oltre]
(15.31.43) Anthony Baldini: [Secondo me è meglio se i colpi li contiamo scrupolosamente, vista la natura survival del gioco. Però è giusto non sprecarci troppo su questi dettagli che non aggiungono un gran che alla storia.]
(15.32.15) Cartomante: Dormite durante la notte, ogni tanto il tedesco si lamenta per la ferita alla gamba ma alla fine crolla anche lui per il sonno
(15.32.43) Roy Sikes: Roy si propone per il primo turno
(15.33.15) Anthony Baldini: Anthony si dichiara indifferente: ricoprirà qualsiasi turno.
(15.33.52) Cartomante: la notte passa tranquilla, un suono irreale circonda la campagna, non si sentono rumori d'esplosioni
(15.34.32) Cartomante: come se il mondo si fosse fermato
(15.35.16) Roy Sikes: sono silenziosissimo anche io come se avessi paura di rompere quel silenzio...
(15.36.57) Cartomante: il turno di Roy passa tranquillo, le prime due ore
(15.37.03) Cartomante: dando il cambio a Anthony
(15.38.35) Roy Sikes: sveglio anthony e senza dire nulla prendo il mio posto a riposare.
(15.39.15) Anthony Baldini: Durante il mio turno osservo la pistola con una strana luce negli occhi: cominciano a balenarmi nella mente alcune tendenze suicide per l'orrore a cui ho assistito. Ci 'gioco' in maniera pericolosa, me la punto alle tempia: sento il fascino della morte che mi sfiora. Me la metto in bocca, gioco a premere millimetricamente il grilletto. CLICK! Dannazione! Fortuna che avevo messo la sicura. Sto diventando matto! Sto diventando matto! Ora temo quella dannata pistola infernale; la faccio scivolare sul pavimento lontano da me e mi stringo dannatamente al fucile, come se fosse la mia ancora di salvezza. Aspetto la fine del mio turno silenzioso e tormentato dal timore e dai sensi di colpa.
(15.40.49) Cartomante: anche il tuo turno passa senza problemi Anthony
(15.41.07) Cartomante: arriva Patrick che ti da il cambio, l'ultimo turno
(15.41.56) Anthony Baldini: [Patrick? Ma non si chiamava Tom?]
(15.42.09) Cartomante: [scusate è che c'ho un po' d'overlapping dei nomi -.-]
(15.42.47) Anthony Baldini: [Stavo già temendo le spie tedesche e i loro infiltrati camaleontici lol]
(15.43.51) Cartomante: Tom vi sveglia alla fine del suo turno scrollandovi lentamente "Avanti ragazzi in piedi, il sole stà sorgendo"
(15.44.47) Roy Sikes: Mi alzo di malavoglia
(15.45.24) Roy Sikes: Mi guardo intorno e rimetto gli occhiali.
(15.45.26) Anthony Baldini: Mi alzo con i legamenti rattrappiti per la stanchezza, mentre silenziosamente e scientificamente raccolgo le mie cose, cercando di scacciare dalla mia mente i fantasmi oscuri della notte.
(15.46.22) Cartomante: Il tedesco si sveglia stringendo i denti, sudato, ha il volto indurito un attimo stravolto
(15.47.02) Anthony Baldini: Mi accerto delle sue condizioni mediche, prima di decidere il da farsi.
(15.48.36) Cartomante: La condizione della gamba ti sembra stabile
(15.49.12) Roy Sikes: Guardo dalle fessure nelle imposte fuori.
(15.49.37) Anthony Baldini: Quando ho finito, mi rialzo e guardo i miei due compagni militari dicendogli: "Cosa dite che sia meglio fare?"
(15.49.45) Cartomante: La luce del sole filtra attraverso le imposte e le protezioni, Roy noti la campagna e nient'altro
(15.50.13) Cartomante: Tedesco : "Danke.... danke freund"
(15.51.00) Anthony Baldini: Do uno sguardo di intesa al tedesco: non parlo la sua lingua, ma certi messaggi di solidarietà superano i confini linguistici.
(15.52.46) Roy Sikes: "sembra tranquillo fuori, conviene fare un piano e piombare fuori di qui in fretta." prendo il fucile e controllo che sia in ordine
(15.54.42) Cartomante: Tom : "Concordo pienamente, dobbiamo anche cercare di ricongiungerci con gli altri, mi chiedo che fine abbiano fatto"
(15.54.53) Anthony Baldini: "Sono d'accordo. Stavo pensando di proporre di raggiungere il comando a Vire, come da missione. Lì potremo ricevere dei nuovi incarichi e raccontare la nostra storia, sperando che non ci prendano per dei pazzi". Abbasso un po' il capo: so bene che se dovessero farmi analizzare da uno psichiatra mi troverebbe positivo... L'orrore di ieri mi ha fatto dimenticare le mie abitudini. Tiro fuori dalla tasca la pipa, del tabacco ed un fiammifero e comincio a fumare per placare il mio vizio, intanto che discuto con gli altri.
(15.56.25) Roy Sikes: "Vada per Vire. Del crucco che ne facciamo?" indico con lo sguardo il tedesco.
(15.57.11) Anthony Baldini: "Dobbiamo portarlo con noi: è nostro prigioniero e non possiamo abbandonarlo qui da solo in questo stato".
(16.00.03) Cartomante: Tom : "E poi potrebbe dirci qualcosa a riguardo di quella sorpresa che ci siamo trovati ieri pomeriggio" dice osservandovi
(16.00.36) Roy Sikes: "in effetti, presumo morirebbe senza cure." dico serio ma senza tono di essere impietosito.
(16.01.37) Anthony Baldini: "Non c'è altro da fare: occorre trovare in fretta la via per Vire". Ascolto le parole di Tom: "Non so; sembrava molto spaesato. Forse è un tiro mancino dell'alto comando della Wehrmacht ed i soldati semplici ne sono informati quanto noi".
(16.01.56) Roy Sikes: "Va bene a portarselo ma se diventa un peso lo abbandoniamo, chiaro?" dico senza lasciare adito a risposte.
(16.02.42) Cartomante: Tom osserva Roy un attimo mentre imbraccia il fucile e si alza dalla sedia rimettendosi a posto l'elmetto "Vedremo quando sarà il momento"
(16.03.00) Cartomante: "Chi è che se lo porta ?"
(16.03.31) Anthony Baldini: [In che stato è: zoppicante?]
(16.05.18) Roy Sikes: "Anthony." faccio il gesto che se lo prenda lui. 'Che se ne occupi lui visto che ci tiene tanto. Chiunque altro lo mollerebbe alla prima occasione.' penso tra me e me.
(16.05.32) Cartomante: [zoppicante, non può appoggiare la gamba]
(16.06.47) Anthony Baldini: Rispondo ai miei compagni: "Lo carico io", come se dovessi farlo per dovere. Cercando di nascondere agli altri l'ebbrezza che mi provoca il contatto maschile quanto quelle femminile.
(16.07.34) Anthony Baldini: Mi giro verso il biondo, gli faccio segno di alzarsi, dandogli una mano a farlo, facendogli capire che ce ne stiamo tutti per andare.
(16.07.40) Cartomante: Tom : "Va bene allora prepariamoci" nel mentre comincia a smontare una delle barricate
(16.07.53) Cartomante: il tedesco prende la tua mano e si alza con molta fatica
(16.09.17) Anthony Baldini: Tutto sommato faccio una certa fatica col tedesco: ho un fisico piuttosto smilzo. Ancora non capisco bene come abbiano fatto a ritenermi idoneo: forse perché non si sputa mai su un volontario in tempo di guerra.
(16.09.38) Roy Sikes: "preparate il vostro equipaggiamento come da manuale e andiamo!" appena sono pronti esco dall'aperto passando per l'ingresso meno scoperto.
(16.11.10) Roy Sikes: [direi di saltare alla prox scena saliente se il cartomante è d'accordo e non c'è altro da dire]
(16.11.31) Anthony Baldini: Sono pronto a partire, col tedesco che mi passa un braccio sopra alle spalle sfregando contro la canna del fucile, ogni tanto. Mi assicuro che le armi abbiano la sicura inserita per evitare colpi partiti per errore.
(16.12.01) Anthony Baldini: [Concordo se il Cartomante è d'accordo.]
(16.12.35) Cartomante: [sono concorde]
(16.13.27) Cartomante: Uscite dalla casa e potete vedere il sole levarsi all'orizzonte. Il cinguettio degli uccelli vi circonda mentre non sentite alcun rumore d'esplosioni nè d'altro. alcune sottili colonne di fumo sono ben visibili verso nord nord est
(16.15.44) Cartomante: [vi incamminate verso Vire ?]
(16.16.14) Anthony Baldini: [Direi di sì.]
(16.16.38) Roy Sikes: [lascio che gli altri diano la direzione. il piano è andare a Vire. Roy è concentrato e pensieroso sulle varie possibilità ma la paura lo tiene anche all'erta.]
(16.18.52) Cartomante: Vi incamminate per Vire, Tom è sempre in avanscoperta davanit al gruppo di qualche metro, molto spesso guarda verso le colonne di fumo. Camminate attenti, finchè non giungete nuovamente al punto da cui eravate fuggiti il giorno prima....
(16.19.31) Cartomante: il carro armato è ancora lì, bruciante, sentite lo scoppiettio di qualcosa al suo interno
(16.19.33) Roy Sikes: Mi scuoto dai miei pensieri: bisogna stare all'erta.
(16.20.26) Roy Sikes: 'lo hanno lasciato lì?' penso perplesso osservandolo. faccio cenno agli altri di proseguire.
(16.20.59) Anthony Baldini: Non faccio molti complimenti: mi preme andare via di qui il prima possibile.
(16.21.08) Cartomante: vi sono tre corpi a terra mentre sfilate il carro, degli altri che avevate visto.... non v'è traccia
(16.22.03) Anthony Baldini: 'Staranno vacillando da qualche parte, magari qui intorno' penso, con un nodo alla gola. Cerco di affrettare il passo, trascinando il tedesco con me.
(16.22.06) Roy Sikes: Tengo d'occhio i corpi, ma solo quel che basta cercando di tenere la distanza.
(16.23.30) Cartomante: Tom è silenzioso mentre si guarda attorno con circospezione, mentre il tedesco ha l'affanno, gli occhi sono dilatati dalla paura nel vedere nuovamente quel posto
(16.25.10) Anthony Baldini: L'idea di essere tornato qui non alletta nemmeno me, tanto più che adesso sono disarmato e con un ferito sulle spalle, letteralmente.
(16.26.01) Cartomante: passate indenni la zona e vidirigete verso il paese che avete avanti a voi
(16.28.14) Cartomante: il paese è stranamente inanimato, leggete un cartello che indica Vire a quasi una quarantina di Km di distanza, praticamente mezza giornata di cammino
(16.28.54) Anthony Baldini: [Riusciremmo a raggiungerlo prima di sera, quindi?]
(16.29.13) Roy Sikes: Anche se non lo dico cerco di limitare le soste e mai all'aperto, possibilmente in posti con ripari per noi.
(16.30.10) Cartomante: "Non mi piace questo paese" dice Tom mentre lo osserva "Sembra.... morto"
(16.31.06) Roy Sikes: "cerchiamo di non diventarlo anche noi e affrettiamoci." rispondo seccamente.
(16.31.11) Anthony Baldini: "Non piace nemmeno a me" replico a Tom, ma non aggiungo altro. Sono molto laconico per tutto il viaggio.
(16.33.03) Cartomante: Mentre state attraversando il paese, potete notare come negozi e case sono chiuse, inanimate.
(16.34.52) Cartomante: all'uscita del paese a fianco di un vecchio fienile, notate un garage con una macchina al suo interno
(16.35.05) Anthony Baldini: 'Non mi piace per nulla questa situazione', ma è un pensiero banale: a nessuno piacerebbe.
(16.35.09) Cartomante: "Hey! una macchina!" dice Tom indicandola con un gesto del capo
(16.36.01) Anthony Baldini: [Una macchina civile o militare?]
(16.37.24) Cartomante: [civile]
(16.38.32) Anthony Baldini: Penso tra me e me che potremmo prenderla, poi penso che però si tratterebbe di un sequestro illegittimo (per non dire di un furto vero e proprio) a danno di civili, per cui sono combattuto dentro di me sul da farsi.
(16.39.25) Anthony Baldini: [Durante il bombardamento di Dresda, più avanti nella guerra, un militare americano fu fucilato per aver saccheggiato degli oggetti banali dalle case in rovina.]
(16.40.03) Anthony Baldini: [Lo racconta lo scrittore Kurt Vonnegut, americano, che all'epoca era arruolato e fu testimone diretto dei fatti.]
(16.40.03) Roy Sikes: "Tom lasciala perdere. da troppo nell'occhio! Ci fermerebbero subito" rispondo io scuotendo la testa.
(16.41.11) Anthony Baldini: Annuisco alle parole di buon senso di Roy, e poi sono riluttante al furto per scrupoli morali, anche in una situazione di guerra.
(16.42.55) Cartomante: [Il saccheggio era una cosa tollerata entro certi limiti, se poi serviva per poter sopravvivere, la gente non se lo faceva ripetere due volte. L'approccio usato in Op. Market Garden di non danneggiare le case degli abitatni, si rivelò un male per i soldati in quanto non potevano usare a volte il pieno potenziale degli armamenti (tank)]
(16.43.41) Cartomante: "Però potremmo arrivare a Vire in breve" dice Tom poi scuote il capo "però avete ragione potrebbero scoprirci subito" continua a camminare dando un'ultima lunga occhiata con sospiro annesso al garage
(16.44.25) Anthony Baldini: "Questa gente è già sufficientemente provata dalla guerra: non hanno bisogno che gli Alleati gli rubino anche i mezzi..." aggiungo.
(16.45.06) Anthony Baldini: Poi proseguon con i miei compagni.
(16.47.32) Cartomante: Lasciate alle vostre spalle il villaggio proseguendo lungo la strada. Ancora adesso, anche dopo mezza giornata che camminate, non sentite spari, nè aerei che passano sopra la vostra testa.... nè amici... nè nemici
(16.48.02) Cartomante: le colonne di fumo ora le potete vedere molto meglio e capite che provengono dalle spiagge della Normandia
(16.49.35) Anthony Baldini: Le colonne di fumo mi stupiscono poco: quella è la direzione dove i combattimenti sono avvenuti più furiosamente. Se però qua non c'è nessuno potrebbe voler dire che l'operazione è fallita. Me meglio non mettere il carro davanti ai buoi: solo a Vire potremo sapere la verità e conoscere quale futuro ci aspettera.
(16.52.39) Cartomante: Passa l'intero pomeriggio, il tedesco non dice una parola , stringe i denti appoggiandosi a Anthony. Poi... oltre una piccola collina alla quale arrivate in sommità, notate Vire in lontananza, mentre il sole comincia a calare allungandone le ombre
(16.53.33) Anthony Baldini: 'Ancora qualche miglio e saremo arrivati' penso. Speriamo che il Cielo ci assista.
(16.54.45) Roy Sikes: mi sento sollevato nel vederla ma non mi concedo ancora di essere ottimista.
(16.55.33) Roy Sikes: "Tom e io andiamo in avanscoperta per vedere la situazione, tu nasconditi, Anthony." dico
(16.56.17) Anthony Baldini: Faccio segno di sì, e cerco un pratico riparo sia per me che per il tedesco
(16.56.53) Anthony Baldini: Lo faccio sedere per riposarsi, tolgo la sicura dal fucile e lo imbraccio, preparandomi al peggio.
(16.57.39) Cartomante: Tom si prepara facendo un cenno d'assenso a Roy
(16.58.58) Roy Sikes: [ci incamminiamo verso la cittadina stando attenti a non esporsi e cercando di osservare la situazione rimanendo al riparo di alberi, fogliame o terreno.]
(17.00.03) Cartomante: Vi avvicinate lentamente alla cittadina, sembra deserta
(17.01.35) Roy Sikes: "che diavolo sta succedendo...non si vede nessuno..." dico sorpreso. [ho il binocolo?]
(17.02.23) Cartomante: [sì]
(17.02.54) Roy Sikes: prendo il binocolo e osservo per vedere più lontano se ci sono segni di vita
(17.03.04) Cartomante: "Non lo so ma non mi piace" dice Tom mentre osserva la cittadina "Magari i civili sono stati evacuati"
(17.04.07) Cartomante: Roy non noti nulla, la cittadina sembra deserta. Stai per abbassare il binocolo quando noti qualcosa muoversi vicino a una finestra
(17.04.37) Roy Sikes: riprendo il binocolo in mano e osservo meglio mettendo a fuoco.
(17.05.09) Cartomante: C'è qualcuno alla finestra, una bambina, vedi che stà osservando all'esterno
(17.07.02) Roy Sikes: [riesco a capire come sta? se è spaventata, oppure osserva qualcosa di particolare?]
(17.09.08) Cartomante: non riesci a capirlo
(17.12.30) Cartomante: "Cosa facciamo ? Andiamo dentro oppure chiamiamo Anthony ?" Tom ti osserva
(17.16.39) Roy Sikes: sembro indeciso.
(17.17.23) Roy Sikes: "non pare ci sia nessun'altro. Ho visto una ragazzina là" indico, passo il binocolo a tom
(17.18.57) Cartomante: "Quindi ?" Tom si sistema nella posizione scomoda accovaciata in cui si trova
(17.19.10) Cartomante: "Da solo lì non ci vado sia chiaro Roy"
(17.21.36) Roy Sikes: "ovvio che no. cosa credi che siamo venuti qui insieme per separarci? io copro le tue spalle e tu le mie." il tono è di lieve stizza sebbene non alzi la voce.
(17.22.05) Cartomante: fa un cenno d'assenso col capo , un leggero sorriso
(17.22.24) Cartomante: Il tedesco nel frattempo guarda Anthony e gli dice qualcosa in tedesco
(17.24.02) Anthony Baldini: Lo guardo con sguardo interrogativo: non capisco una parola di quello che mi dice. Sento dentro di me la voglia di tabacco che sale, sarà la tensione. Comincio a cercare la pipa, il tabaccco ed i fiammiferi per mettermi a fumare.
(17.24.48) Cartomante: Il tedesco ti guarda mentre estrai la pipa e il tabacco
(17.25.09) Anthony Baldini: E' dalla mattina che non fumo: bisognerà razionare anche il tabacco, purtroppo. Ma forse tra poco saremo tra i nostri compatrioti e mi daranno altro tabacco, e magari ci sarà anche qualche ragazza dell'infermeria da insidiare nella virtù e con la quale passare la notte.
(17.27.13) Roy Sikes: "Tom. te la senti di andare insieme dalla ragazzina? magari possiamo trovare qualcosa di utile come informazioni e viveri." gli chiedo. non voglio forzarlo e lo do a vedere.
(17.27.27) Anthony Baldini: Accendo la pipa e comincio a fumare, mentre nell'altra mano tengo la canna del fucile, appoggiato col calcio per terra.
(17.27.43) Cartomante: "Va bene per me Roy... vado avanti io" detto questo si alza e scatte in avanti usando le coperture per avvicinarsi alla città
(17.28.19) Cartomante: Il tedesco ti guarda e fa un cenno con la mano imitando una pipa
(17.28.22) Cartomante: e aspirando
(17.32.21) Anthony Baldini: Guardo il tedesco incuriosito: forse che voglia fumare anche lui? Ma sì, è ovvio! Titùbo per un attimo, poi prendo la pipa e gliela porgo. Sto fraternizzando col nemico, ma in fin dei conti anche lui è un figlio di mamma.
(17.32.56) Roy Sikes: Procedo dietro Tom stando attendo alle nostre spalle e ai dintorni.
(17.32.58) Cartomante: "Danke" dice mentre prende la pipa e fa un paio di tiri per poi tossire non essendo abituato
(17.34.14) Cartomante: Tom entra nella cittadina dopo un altro scatto mettendosi spalle a un muro e facendoti segno d'avanzare
(17.34.57) Anthony Baldini: [Rettifico: si dice "tìtubo" e non "titùbo" ovviamente.]
(17.36.09) Roy Sikes: arrivo di corsa senza farmi attendere.
(17.36.25) Roy Sikes: andando di riparo in riparo e basso
(17.36.44) Cartomante: Tom ti guarda e ti fa segno di dirgli in quale casa andare
(17.37.08) Cartomante: il tedesco ti riporge la pipa e poi ti dice dell'altro in tedesco
(17.37.10) Roy Sikes: gliela indico con un gesto chiaro
(17.37.44) Roy Sikes: ascolto in giro in silenzio cercando abbassare anche il rumore del mio respiro
(17.38.53) Cartomante: non senti rumori anomali Roy
(17.39.11) Cartomante: Tom si avvicina all'entrata della casa, prende un respiro e apre la porta entrando circospetto
(17.39.57) Anthony Baldini: Vado avanti a fumare tranquillo. Per ingannare il tempo, comincio a fare un gioco 'pericoloso', in quanto distrattivo. Indico la pipa e dico "pipa" in inglese: sto facendo come con i bambini, per imparare qualche parole di tedesco. Può sempre tornare utile.
(17.40.59) Roy Sikes: seguo tom da vicino entrando subito dopo di lui coprendo con il fucile il lato opposto al suo
(17.45.30) Cartomante: Cosa si cela all'interno di Vire ? Perchè non si vede nessuno nei dintorni se non una sparuta bambina in una casa della cittadina ? Riusciranno Anthony, Roy e Tom a raggiungere il comando per narrare cos'è loro capitato ? Lo scoprirete nella prossima puntata