Capitolo VIII

07/10/2007 22.31.37 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Se ricordate stavate dirigendovi alla biblioteca con connie svenuta
07/10/2007 22.32.26 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley [dovevamo ancora uscire se non erro]
07/10/2007 22.32.52 Ardal O'Riley Karl Steiner, Storyteller [Dovevamo fugare dall'ospedale usando la carrozzella per la sosia di Jodie.]
07/10/2007 22.33.16 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley [povera Connie]
07/10/2007 22.34.27 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Il viaggio fino alla porta procede tranquillo. entrambi vi accorgete che tutti sono troppo distratti e vi ignorano. E' Ayame a usare una magia per indurre tutti coincidentalmente a distrarsi. Sembra infatti che quando passate voi arrivi un caso urgente e il personale si mobiliti lasciando voi quasi a piede libero
07/10/2007 22.35.02 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley Cammino spingendo la carrozzella sforzandomi d'apparire il più tranquillo e disinvolto possibile
07/10/2007 22.35.33 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley fraggiungete l'uscita facilmente
07/10/2007 22.35.56 Ardal O'Riley Karl Steiner, Storyteller Io mi guardo intorno sorridendo per la facilità della "fuga" grazie alla magia, ma in cuor mio sono preoccupato per Connie.
07/10/2007 22.36.42 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley nel parcheggio ayame prende il casco dalla sua moto. "ci vediamo alla biblioteca. Io vi anticipo. Sta facendo buio perciò state attenti."
07/10/2007 22.37.11 Ardal O'Riley Karl Steiner, Storyteller "Ok, non temere" e la faccio l'ormai classico occhiolino.
07/10/2007 22.37.24 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley "Va bene" osservo poi Connie "Mi auguro che nessuno ci venga a dire qualcosa del perchè spingiamo una ragazza su una carrozzella" dico finendo con un tono un po' aspro
07/10/2007 22.38.05 Ardal O'Riley Karl Steiner, Storyteller "Me lo auguro anche io. Karl, spingi tu la carrozzella: sei più forte e prestante di me, in qualità di giocatore di football".
07/10/2007 22.38.19 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Ayame annuisce. "per qualunque cosa chiamatemi al cellulare." mette in moto ed esce impennando dal parcheggio velocissima.
07/10/2007 22.38.56 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley "Rugby" rispondo osservando Ardal un po' scocciato "comunque sia prima andiamo prima arriviamo, non vorrei che ci trovino ... quelli"
07/10/2007 22.39.55 Ardal O'Riley Karl Steiner, Storyteller Dico in tono sbarazzino, da profano: "Ma sì, rugby, football: cambiano così tanto?"
07/10/2007 22.40.39 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley la gente intorno a voi vi ignora e passa oltre
07/10/2007 22.41.18 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley connie riposa tranquilla con la testa poggiata sul lato della sedia
07/10/2007 22.41.33 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley incomincio a spingere la carrozzella dirigendomi verso la biblioteca "Certo che cambia.... gli americani vanno in giro così imbottiti che sembrano degli.... omini michelin... nel Rugby invece si ha solo pelle, muscoli e ossa" il tono è da istruzione, come se stesse dicendo cose già dette più volte
07/10/2007 22.42.16 Ardal O'Riley Karl Steiner, Storyteller "Hmm, però si picchiano più forti, no?"
07/10/2007 22.43.12 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley "Ja è uno sport duro"
07/10/2007 22.43.19 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley mi guardo attorno mentre parlo con Ardal
07/10/2007 22.44.02 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley tutto sembra tranquillo anche se il sole sta tramontando e il buio fa proiettare lunghe ombre dai palazzi del centro
07/10/2007 22.44.12 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley lunghissime ombre
07/10/2007 22.44.48 Ardal O'Riley Karl Steiner, Storyteller Il buio non mi lascia più indifferente come prima da qualche giorno, specie dopo l'incontro con i vampiri. Una tenebra interna mi si stringe attorno al cuore.
07/10/2007 22.46.07 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley Affretto il passo "Irlandese è meglio se andiamo a piedi o in bus?" notando le ombre allungarsi comincio a sentirmi non molto al sicuro, non vorrei vedere nuovamente i succhiasangue, non con Connie nei paraggi
07/10/2007 22.47.02 Ardal O'Riley Karl Steiner, Storyteller "E' meglio se andiamo in metrò: siamo a Denver, la città è enorme, anche se l'ospedale non dista molto dalla scuola, potremmo metterci delle ore a piedi nel traffico".
07/10/2007 22.48.46 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley "Va bene.... allora dov'è la più vicina entrata?" continuo a spingere la carrozzella osservando ogni tanto Connie
07/10/2007 22.49.16 Ardal O'Riley Karl Steiner, Storyteller "C'è n'è una proprio vicino all'ospedale: quella che abbiamo preso oggi pomeriggio, non ricordi?"
07/10/2007 22.49.43 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Continuano i disordini in Denver. La polizia assicura che sono già state prese misure precauzionali. Si presume possa trattarsi dell'opera di bande criminali intente a farsi guerra." dice Elizabeth Ross la giornalista al telegiornale locale
07/10/2007 22.49.48 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley mugugno qualcosa in tedesco poi faccio un cenno d'assenso "Ja va bene irlandese"
07/10/2007 22.50.11 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley una televisione in esposizione trasmette le notizie.
07/10/2007 22.50.19 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley nessuno se le fila.
07/10/2007 22.50.36 Ardal O'Riley Karl Steiner, Storyteller Mi fermo un istante ad udire qualche notizia, attratto da quella che ho appena udito.
07/10/2007 22.51.34 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley notando che Ardal s'è fermato, mi fermo anche io controllando attorno a me prima di rivolgere l'attenzione alla televisione "Was ist?"
07/10/2007 22.51.55 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Il servizio mostra il commissario Rodney, un uomo sulla cinquantina con la faccia burbera ma pulita.
07/10/2007 22.52.10 Ardal O'Riley Karl Steiner, Storyteller Per assonanza con l'inglese, rispondo: "Parlano degli atti di teppisti; penso che siano collegabili ai vampiri".
07/10/2007 22.52.45 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Non saltiamo alle conclusioni. Nessuno dei cittadini è in pericolo ed è presto per fare affermazioni forti." afferma con decisione.
07/10/2007 22.53.14 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley "Ja come no" rispondo alla telivisione a bassa voce osservandola
07/10/2007 22.53.49 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Ma è vero che alcuni esperti criminologi federali sono venuti qui apposta? non si tratterà di qualche setta o simili?" chiede la giornalista insistentemente.
07/10/2007 22.54.24 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "No comment!" dice indispettito rodney.
07/10/2007 22.54.44 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley La linea torna in studio.
07/10/2007 22.55.09 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley Dò un'occhiata ad Ardal per poi tornare a guardare Connie e l'ambiente attorno a noi sempre meno sicuro
07/10/2007 22.55.59 Ardal O'Riley Karl Steiner, Storyteller Mi giro verso Karl: " Se hai capito quello che hanno detto, avrai anche capito che stiamo sprofondando lentamente ma insesorabilmente nella merda". Guardo l'orologio: è tardi. "Meglio affrettarci, sennò perderemo il treno e ci toccherà aspettare quello successivo".
07/10/2007 22.56.32 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "E' nostra convinzione che si tratti di una setta religiosa. Le autorità che faranno? dal nostro canto vi forniremo aggiornamenti sulla situazione. passiamo all'economia" dice la Ross sorridendo adorabilmente.
07/10/2007 22.57.37 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley "Schnell... non voglio stare qui all'esterno per troppo a lungo" spingo la carrozzella seguendo Ardal a passo svelto
07/10/2007 22.58.07 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley KArl eArdal raggiungono il metrò che arriva in pochi minuti.
07/10/2007 22.58.19 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley La carrozza è semivuota
07/10/2007 22.58.34 Ardal O'Riley Karl Steiner, Storyteller L'intento è quello di raggiungere la scuola (e la biblioteca) il più speditamente possibile.
07/10/2007 22.58.46 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley le persone sono silenziose e indifferenti
07/10/2007 22.59.27 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley rimango in piedi a fianco di Connie come per proteggerlo "Certo che qui in america siete tutti silenziosi e cupi" dico rivolto ad Ardal a bassa voce
07/10/2007 22.59.34 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley la galleria del metrò è buia
07/10/2007 23.00.20 Ardal O'Riley Karl Steiner, Storyteller "E' perché facciamo schifo. Non a caso quasi tutti discendono dagli inglesi" rispondo criticamente, come a sottolineare che io sono irlandese.
07/10/2007 23.00.29 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley arrivano alla stazione ed escono dal metrò trovando il buio
07/10/2007 23.00.33 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley non tutti i lampioni sono accesi
07/10/2007 23.01.20 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley la strada da queste parti è desrta eccettuato l'occasionale macchina che passa rapidamente.
07/10/2007 23.01.20 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley "Ach so... e pure come manutenzione siete messi male" dico osservando Ardal mentre spingo fuori dal vagone la carrozzella
07/10/2007 23.03.20 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley finalmente raggiungete la scuola. Le poche persone che incontrate a piedi vi ignorano abbassano lo sguardo e si affrettano
07/10/2007 23.03.25 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley "schnell andiamo in biblioteca" osservo il cielo come per capire quanta luce abbiamo ancora da sfruttare
07/10/2007 23.03.26 Ardal O'Riley Karl Steiner, Storyteller "Non so che dirti: questa è l'America".
07/10/2007 23.04.05 Ardal O'Riley Karl Steiner, Storyteller "Sì, filiamo in biblioteca" e mi muovo in direzione della biblioteca, aprendo le porte per far passare la carrozzella.
07/10/2007 23.04.54 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Ormai è sera e il sole non c'è più.
07/10/2007 23.05.25 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley entro in biblioteca velocemente spingendo la carrozzella osservando Connie per vedere se sta bene
07/10/2007 23.06.01 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Connie dorme beatamente.
07/10/2007 23.06.23 Ardal O'Riley Karl Steiner, Storyteller Chi c'è in biblioteca?
07/10/2007 23.07.45 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley la porta della biblioteca si apre mostrando Ayame seduta con lo schienale rivolto in avanti e il mento appoggiato su di esso. Alza lo sguardo e vi sorride "meno male. ero in pensiero."
07/10/2007 23.07.57 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley nessun segno di Corvin.
07/10/2007 23.08.20 Ardal O'Riley Karl Steiner, Storyteller Mi guardo attorno ed il mio primo pensiero (esternato) è: "Dov'è Roy?"
07/10/2007 23.08.20 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley "Dov'è Corvin" chiedo osservo la biblioteca
07/10/2007 23.11.06 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Non so... ha lasciato un messaggio sullo schermo. "Devo tornare a casa. Tornerò in circa 30 minuti a partire dalle 18.23: 12:14."
07/10/2007 23.11.32 Ardal O'Riley Karl Steiner, Storyteller "Che ore sono adesso?" mi viene istintivamente da chiedere.
07/10/2007 23.12.06 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Ardal guarda l'orologio. mancano circa dieci minuti.
07/10/2007 23.12.35 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley sistemo la carrozzina vicino a un tavolo, prendo una sedia e mi metto vicino a lei per poi guardare Ardal e Ayame "Se arriva in ritardo dobbiamo dirgli assieme che è tot minuti in ritardo" sorrido per stemperare la tensione
07/10/2007 23.12.35 Ardal O'Riley Karl Steiner, Storyteller "Ok, sarà puntuale... spero. Sa difendersi il ragazzo".
07/10/2007 23.13.21 Ardal O'Riley Karl Steiner, Storyteller "Nel frattempo io posso pensare a come applicare la mia... 'magia', su Connie, per portarla ad essere come era prima".
07/10/2007 23.13.41 Ardal O'Riley Karl Steiner, Storyteller "Mi toccherà riflettere" [posso meditare?].
07/10/2007 23.14.31 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley [se non hai meditation è più un riposo]
07/10/2007 23.14.49 Ardal O'Riley Karl Steiner, Storyteller ho meditation a 3
07/10/2007 23.14.50 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley "Ayame, c'è un telefono? Dovrei chiamare casa per avvertirli che faccio tardi"
07/10/2007 23.15.13 Ardal O'Riley Karl Steiner, Storyteller "Azz, anche io" esclamo.
07/10/2007 23.15.17 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Ayame guarda il computer. "non si potrebbe usare questo per trovare la foto segnaletica?"
07/10/2007 23.15.47 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Ayame si volta verso i ragazzi e indica il telefono sulla scrivania.
07/10/2007 23.15.50 Ardal O'Riley Karl Steiner, Storyteller "Ah, non guardate me: sono una frana col computer. Ci vorrebbe Corvin". Finalmente l'ho ammesso.
07/10/2007 23.16.13 Ardal O'Riley Karl Steiner, Storyteller Vado verso il telefono e compongo il numero di casa.
07/10/2007 23.17.04 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley Visto che Ardal mi ha rubato il telefono , mi avvicino al computer "Beh penso che posso provare a fare qualcosa nel frattempo..."
07/10/2007 23.17.52 Ardal O'Riley Karl Steiner, Storyteller Ti faccio una linguaccia scherzosa, visto che ti ho sottratto il telefono anzitempo.
07/10/2007 23.18.19 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Ayame sembra un po' preoccupata. "Ardal, hai un piano?" chiede a voce bassa. fa spazio a KArl alzandosi e poi come se ci pensasse in quel momento va verso connie e le siede vicino.
07/10/2007 23.18.45 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley Cerco d'accedere a internet e di fare una ricerca col numero di telefono datomi da Connie
07/10/2007 23.18.53 Ardal O'Riley Karl Steiner, Storyteller Con la mano faccio segno di attendere: odio parlare a telefono e contemporaneamente con qualcuno dal vivo.
07/10/2007 23.19.15 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Compare il risultato sul sito della compagnia telefonica locale.
07/10/2007 23.19.38 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley c'è l'indirizzo corrispondente.
07/10/2007 23.19.48 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley che corrisponde a quello riferito da connie
07/10/2007 23.20.10 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley prendo nota del cognome e del nome segnalato, per poi fare una ricerca incrociata fra il nome e il cognome trovato tramite il numero
07/10/2007 23.21.23 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley [il nome della ragazza col cognome segnalato]
07/10/2007 23.22.15 Ardal O'Riley Karl Steiner, Storyteller [A me a casa che dicono?]
07/10/2007 23.23.22 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Trovi Connie tra le foto segnaletiche. Una graziosa brunetta con un po' di trucco stile neogothico che va molto di moda ultimamente nei locali.
07/10/2007 23.24.07 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Ardal sei tu? ma anche stasera fuori" la madre di Ardal è incredula.
07/10/2007 23.24.08 Ardal O'Riley Karl Steiner, Storyteller Un'altra da segnare nell'interminabile registro delle 'Trombabili secondo Ardal O'Riley'.
07/10/2007 23.25.47 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley Guardo la foto e faccio un cenno d'assenso leggero come per dire che non è per niente male, prima di lanciare una stampa della foto "Dì al mezzo pazzo che ho trovato ciò che gli serve... spero" dico rivolto ad Ayame prima di tornare a osservare lo schermo del computer e l'orario
07/10/2007 23.26.56 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Hey mezzo pazzo, Karl ha fatto bingo!" dice sorridendo Ayame ripetendo ad Ardal
07/10/2007 23.28.17 Ardal O'Riley Karl Steiner, Storyteller "Hei, voi due datevi una regolata, quando parlate ad un maestro Jedi" e sollevo le pupille degli occhi, come se simulassi una persona in trance, muovendo la mano a mo' di Jedi mind trick.
07/10/2007 23.29.25 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley fa un cenno d'assenso sorridendo un attimo
07/10/2007 23.29.41 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "jedi eh? allora la tua magia è la forza?" dice canzonandolo Ayame
07/10/2007 23.30.41 Ardal O'Riley Karl Steiner, Storyteller Metto una mano davanti alla bocca, simulando un respiratore artificiale: "Ayame, quando ti ho lasciato non ero che un discepolo, ora sono io il maestro".
07/10/2007 23.30.48 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley si sente improvvisamente un pianto lamentoso provenire da fuori.
07/10/2007 23.31.12 Ardal O'Riley Karl Steiner, Storyteller [Ma, la mamma ha risposto, perché se no io metto giù, col casino che stiamo facendo.]
07/10/2007 23.31.40 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley alzo la testa osservando verso l'uscita preoccupato "Cos'era?" dico osservando Ayame
07/10/2007 23.32.12 Ardal O'Riley Karl Steiner, Storyteller Mi giro di scatto con la corcetta in mano. Se avessi per davvero una spada laser, questo sarebbe il momento di usarla.
07/10/2007 23.33.38 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Ardal!! insomma anche stasera non torni per cena? potresti almeno portarla da noi questa benedetta ragazza!" dice disperata la madre di Ardal.
07/10/2007 23.33.52 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Ayame alza la testa come un animale all'erta.
07/10/2007 23.34.06 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Connie si scuote un poco.
07/10/2007 23.34.13 Ardal O'Riley Karl Steiner, Storyteller "Mamma, per piacere, una di queste sera te la porto, promesso."
07/10/2007 23.34.32 Ardal O'Riley Karl Steiner, Storyteller Penso: 'Adesso sì che mi servirebbe il mind trick'.
07/10/2007 23.34.52 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley improvvisamente sento il freddo dell'arma datomi da Corvin sempre più pressante.
07/10/2007 23.35.29 Ardal O'Riley Karl Steiner, Storyteller Parlo a telefono e guardo in direzione del grido: devo stare calmo, per fortuna è il mio forte.
07/10/2007 23.37.41 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "eh va bene...però copriti che comincia a fare freddo la sera... e non fare troppo tardi! ti aspetto, sai?" risponde la madre di ardal e riattacca.
07/10/2007 23.38.23 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley il lamento continua sottile ma presente.
07/10/2007 23.38.44 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Ayame si spazientisce e si alza.
07/10/2007 23.38.50 Ardal O'Riley Karl Steiner, Storyteller "Non preoccuparti, mamm...". Ma chi voglio prendere in giro! Prima o poi mi vedrà in qualche foto sui giornali. Morto! Sta per sfuggirmi una lacrima, ma la fermo. Attacco la cornetta.
07/10/2007 23.39.12 Ardal O'Riley Karl Steiner, Storyteller Vado con Ayame in direzione del lamento. Non posso stare con le mani in mano.
07/10/2007 23.40.01 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley Mentre tutti vanno a vedere io rimango nei pressi di Connie guardando in direzione del lamento... anche stasera non stavo chiamando i miei per avvisarli
07/10/2007 23.40.28 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley il lamento viene dalla palestra.
07/10/2007 23.40.45 Ardal O'Riley Karl Steiner, Storyteller "Ayame, cosa diamine è: non sarà una trappola?"
07/10/2007 23.40.48 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley ayame si avvicina piano e silenziosa.
07/10/2007 23.41.17 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley si muove fluidamente in un modo che ricorda un po' quello dei rettili.
07/10/2007 23.41.33 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley continuo ma teso come una molla pronta a scattare.
07/10/2007 23.42.02 Ardal O'Riley Karl Steiner, Storyteller Io voglio solo vedere cosa accade, non mi interessa avvicinarmi troppo, perché sono goffo e potrei sventare il tentativo di Ayame.
07/10/2007 23.42.02 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "sssh!" facendo gesto di fare silenzio.
07/10/2007 23.42.18 Ardal O'Riley Karl Steiner, Storyteller Annuisco, rendendomi conto del baccano che ho fatto.
07/10/2007 23.43.01 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Ayame socchiudela porta molto piano. sembra un'eternità.
07/10/2007 23.43.10 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley ma non fa nessun rumore.
07/10/2007 23.44.16 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley Osservo i miei compagni allontanarsi per poi guardare Connie "Tutto bene... non è niente...." dico a bassa voce "non è niente" ridico come per convincermi di qualcosa
07/10/2007 23.44.17 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Figliolo!" risponde il padre di karl. "c stavamo preoccupando! anche stasera devi stare fuori casa?" dice perplesso
07/10/2007 23.44.57 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley connie si è appena svegliata e ancora non sembra capire davvero cosa succeda.
07/10/2007 23.44.58 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley "Hem... sì papà sto fuori con degli amici e torno un po' tardi, spero che non sia un problema"
07/10/2007 23.45.58 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "In realtà no. Cioè sono contento di vedere che hai già legato tanto da aver trovato amici con cui uscire la sera." dice con un tono tranquillo.
07/10/2007 23.47.04 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "però non oltre le undici. Tua madre non la riuscirei a tenere oltre." stavolta il tono è complice.
07/10/2007 23.47.05 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley "Diciamo che.... ci stò provando papà... ora però devo salutarti mi stanno chiamando. Saluta mamma da parte mia va bene?"
07/10/2007 23.47.26 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley "Va bene... tenterò" ridacchio un attimo cercando di dissimulare il nervosismo
07/10/2007 23.47.34 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "va bene! divertiti!" risponde contento.
07/10/2007 23.47.53 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley li saluto e poi abbasso la cornetta
07/10/2007 23.49.39 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley osservo Connie come per capire come stà
07/10/2007 23.50.20 Ardal O'Riley Karl Steiner, Storyteller Nel frattempo io cerco di vedere cosa sta succedendo in palestra, con circospezione oltre la fessura della porta.
07/10/2007 23.55.49 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley [Francè?]
07/10/2007 23.57.44 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley [scusatemi problemi ma ora risolti]
07/10/2007 23.57.53 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley [rgr]
07/10/2007 23.59.52 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley C'è una ragazza in ginocchio con le mani sul volto. Ardal e Ayame ne hanno la visuale di spalle.
08/10/2007 0.00.24 Ardal O'Riley Karl Steiner, Storyteller Da chi si sta riparando?
08/10/2007 0.03.08 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley c'è solo lei che mugula e si lamenta.
08/10/2007 0.03.14 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley ma piano
08/10/2007 0.04.06 Ardal O'Riley Karl Steiner, Storyteller Tocco leggero una spalla ad Ayame e le faccio segno con la testa verso la ragazza, come a dire: "Che facciamo?"
08/10/2007 0.04.29 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley "Come ti senti?" chiedo rivolgendomi a Connie e avvicinandomi a lei
08/10/2007 0.04.31 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Ayame sembra combattuta.
08/10/2007 0.05.08 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "meglio, grazie. Sei karl, vero?" dice connie cercando di ricomporsi
08/10/2007 0.05.46 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley "Si sono io, tranquilla ti abbiamo portato fuori dall'ospedale" le dico cercando di dissimulare il nervosismo che mi attanaglia
08/10/2007 0.06.56 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Karl, meno male. Mi sento tranquilla con te..." dice rilassandosi e alzandosi piano dalla sedia.
08/10/2007 0.07.40 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley le appoggio gentilmente la mano sul braccio "Forse è meglio se rimani seduta, non mi sembri molto in forze"
08/10/2007 0.08.15 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Ayame fa per girarsi e andarsene ma poi si gira ancora e guarda Ardal. Infine sospera e va verso la ragazza nella penombra della palestra.
08/10/2007 0.08.50 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley la ragazza indossa un qualche gilè, maglietta rossa e pantaloni jeans con scarpe da ginnastica.
08/10/2007 0.09.01 Ardal O'Riley Karl Steiner, Storyteller 'Non dobbiamo esporci in due' penso tra me e me e rimango indietro ad osservare
08/10/2007 0.09.02 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley si vede che ha i capelli biondo platino
08/10/2007 0.09.13 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley raccolti in una coda
08/10/2007 0.09.21 Ardal O'Riley Karl Steiner, Storyteller Non dirmi che è Megan?
08/10/2007 0.09.52 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley troppo piccola come taglia rispetto a lei