Capitolo IX

14/10/2007 21.17.57 Storyteller 72sq KOS | Robert Baumer | Karl Steiner, Ardal O'Riley allora Ardal era alla palestra dove c'era la ragazza
14/10/2007 21.18.18 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner [Sì.]
14/10/2007 21.18.32 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley [e io ero appena prima insieme alla ragazza]
14/10/2007 21.18.53 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley KArl era con Connie
14/10/2007 21.19.02 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley in biblioteca
14/10/2007 21.19.15 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley domanda: dovete fare avanzamenti?
14/10/2007 21.19.55 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley [nein herr kalone]
14/10/2007 21.20.01 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner [La volta scorsa avevo detto di no; dubito che in una sessione sia cambiato molto. Meglio aspettare la fine del capitolo: per me ha più senso.]
14/10/2007 21.20.30 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley [concordo]
14/10/2007 21.21.03 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley bene ^^
14/10/2007 21.21.43 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Connie guarda fiduciosa Karl.
14/10/2007 21.22.07 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Non sembra davvero Jodie
14/10/2007 21.22.26 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Jodie è sempre incupita o al massimo sarcastica.
14/10/2007 21.23.00 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Karl, perdonami...quando potrò tornare a casa?
14/10/2007 21.23.35 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Lo dice tradendo una punta di impazienza
14/10/2007 21.23.56 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley "Appena finiamo alcune cose qui Connie" tento di tenere un tono tranquillo anche se i rumori di poco prima mi hanno fatto preoccupare
14/10/2007 21.25.54 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley La ragazza in palestra si ferma e smette di singhiozzare.
14/10/2007 21.26.12 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley [Ardal si era avvicinato se ricordo bene. giusto?]
14/10/2007 21.26.39 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner [Sì, anche se davanti alla porta sta Ayame, io le faccio capolino da dietro la spalla per vedere la situazione.]
14/10/2007 21.27.43 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley La ragazza muove la testa come per cercare.
14/10/2007 21.28.25 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner Cosa sta cercando?
14/10/2007 21.29.18 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley nel frattempo controllo Connie e la porta dovo sono andati l'irlandese e Ayame
14/10/2007 21.29.33 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Si gira verso Ardal e Ayame.
14/10/2007 21.29.43 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner Per caso la conosco?
14/10/2007 21.30.38 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Karl nota il silenzio. per il resto tutto tranquillo. Connie si guarda intorno un po' preoccupata.
14/10/2007 21.31.21 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley Osservo Connie "Qualcosa non va Connie?" il tono tranquillo
14/10/2007 21.33.18 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley La ragazza non si vede bene a causa del buio perciò è impossibile dire se è conosciuta o meno tranne per il fatto che Ardal non ha mai visto una ragazza con i capelli biondo platino che si vedono nella penombra.
14/10/2007 21.33.50 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner La stanza è del tutto buia?
14/10/2007 21.33.52 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Che silenzio innaturale..." dice sottovoce Connie.
14/10/2007 21.34.41 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Filtra la luce dei lampioni dalle finestre alte della palestra. Le cose si intravedono ma non nei dettagli.
14/10/2007 21.34.58 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley mi guardo attorno cercando di capire se qualcosa mi sembra innaturale o meno con le poche conoscenze che posseggo
14/10/2007 21.35.55 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner Metto una mano sulla spalla di Ayame, facendole segno che voglio passare ed entrare nella palestra. Mi sono fatto prendere dall'ansia e dalla trepidazione: alle volte sono decisamente poco razionale e mi faccio dominare da quello che potrebbe essere una sorta di istinto primordiale. Non è detto che sia per forza una cosa buona.
14/10/2007 21.36.50 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley La ragazza ora silenziosa si alza in piedi lentamente guardando verso Ardal
14/10/2007 21.37.16 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Ayame si fa da parte ma con esitazione.
14/10/2007 21.37.37 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner Non mi spavento di questo, semmai ne rimango un poco stupito. Ho molto coraggio: il coraggio tipico che hanno gli stupidi poco prima che qualcuno si scomodi ad ammazzarli.
14/10/2007 21.37.44 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Connie sembra avere uno sguardo trasognante.
14/10/2007 21.38.07 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley come se vedesse oltre, rilassato (connie)
14/10/2007 21.39.12 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner Dico alla ragazza dai capelli di platino raccolti nella coda, dalla maglietta rossa e dai jeans blu: "Chi sei? Perché piangi?".
14/10/2007 21.39.23 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley [sto a 37]
14/10/2007 21.39.39 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner [?]
14/10/2007 21.39.41 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley "beh, non c'è nessuno qui è per quello che è così silenzioso.... a volte un po' di pace aiuta a pensare e a ritrovar se stessi" le dico
14/10/2007 21.39.49 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley [febbre?]
14/10/2007 21.39.52 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley [temperatura :)]
14/10/2007 21.40.03 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley [don't worry]
14/10/2007 21.41.11 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley La ragazza non risponde. La posa del suo corpo e rilassata, in piedi.
14/10/2007 21.42.05 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Connie si è alzata all'improvviso.
14/10/2007 21.42.32 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner La cosa non mi piace per nulla: mi ricorda troppo le brutte situazioni passate prima del mio Risveglio, prima che Jodie tentasse di strangolarmi ed Ayame mi salvasse. Quelle immagini di dolore e rivelazione al tempo stesso mi passano davanti agli occhi, come le sequenze di vita a chi sta per morire.
14/10/2007 21.42.33 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley [mi riferivo a lei, la temperatura mi da un po' di mal di testa.]
14/10/2007 21.42.56 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley "Connie" allarmato la osservo pronto "cosa succede?"
14/10/2007 21.44.14 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "piango perché i ricordi sono amari..." dice la ragazza davanti ad Ardal. E' una voce triste.
14/10/2007 21.45.15 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Connie cammina verso l'uscita di sicurezza.
14/10/2007 21.45.28 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner "Ricordi? Di quali ricordi parli?" le dico incuriosito, colpevole della stessa curiosità innocente dei bambini, riflessa nella sfumatura bianca dei miei riccioli rossi quando la luce della luna li colpisce.
14/10/2007 21.45.52 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Sì sto arrivando..." dice a voce bassa come una sonnabula connie.
14/10/2007 21.46.30 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley "No.... no non ancora... Connie dove stai andando non allontanarti potrebbe essere pericoloso!" le tocco la spalla nel tentativo di fermarla
14/10/2007 21.48.04 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "I ricordi della mia innocenza... che non avrò mai più." Dice la misteriosa ragazza con voce carica di amarezza.
14/10/2007 21.49.04 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Connie continua imperterrita e arriva alla porta, nonostante le proteste di Karl. Ha intenzione di uscire.
14/10/2007 21.49.49 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner Improvvisamente mi sento incredibilmente accomunato a questa ragazza: la perdita dell'innocenza, il mio dramma interiore. Anche Ayame me ne parlava con placido dolore. Ma io sono ancora come un bambino dentro di me: primevo nella mente, nel corpo e nello spirito. "Di quale innocenza parli? Qualcuno ti ha fatto del male?"
14/10/2007 21.49.58 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley Mi piazzo davanti alla porta bloccandone l'accesso "ARDAL! AYAME!!!" urlo prima di guardare la ragazza con determinazione "Connie ti prego fermati"
14/10/2007 21.50.12 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner [Sento Karl che urla?]
14/10/2007 21.50.14 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley guardo la rgazza con determinazione e con insicurezza, non so come reagire al suo comportamento
14/10/2007 21.53.01 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Connie cerca di forzare Karl ma non può granchè contro di lui non riesce a spostarlo.
14/10/2007 21.54.03 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley cerco di bloccarla nell'unico modo efficace che conosco che mi hanno insegnato a rugby. Non voglio buttarla a terra solo tenerla ferma dov'è
14/10/2007 21.54.06 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Vuoi salvarmi?" chiede la ragazza con sarcasmo. L'urlo di Karl arriva in quell'istante
14/10/2007 21.54.28 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley [capisco che Connie non ha coscienza di ciò che sta facendo ?]
14/10/2007 21.55.04 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Ayame guarda dietro e guarda Ardal. sussurra "maledizione" e scappa verso l'urlo.
14/10/2007 21.55.19 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley [è evidente che è in una sorta di trance]
14/10/2007 21.56.40 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner Mi giro di scatto dopo l'urlo e guardo Ayame che se ne va. 'Ora sì che sono veramente morto', mi dico. "Salvarti? Da cosa?"
14/10/2007 21.57.25 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley "Connie ti prego torna in te, non fare in modo che prenda il controllo id te in questo modo!" dico mentre i pensieri volgono alla ragazza fuggita dall'ospedale e agli avvertimenti del cyborg e di Ayame, la consapevolezza di qualcuno che vuole fare del male ad un altro
14/10/2007 21.59.57 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Connie picchia i pugni contro Karl senza però fargli granché. "La padrona mi vuole!!!" dice protestando.
14/10/2007 22.01.01 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Ayame entra e osserva la situazione. "Karl prendila e legala, l'ho già visto succedere!" dice ayame con una sicurezza degna di un soldato in assetto da guerra.
14/10/2007 22.01.42 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley 'Dannazione' penso "trovami una corda allora Ayame!" mi rivolgo poi a Connie "Chi è la tua padrona Connie? Perchè ti vuole ?!"
14/10/2007 22.02.43 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Salvarmi dalla maledizione..." si avvicina e la luce mostra solchi di lacrime di sangue sul suo volto. L'espressione è rilassata ma fissa ipnoticamente Ardal.
14/10/2007 22.03.53 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner "Cosa ti sei fatta? Non vedi che stai male? Devi andare subito all'ospedale: sei ferita in volto" mi avvicino a lei e le prendo un braccio.
14/10/2007 22.04.56 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Ayame si guarda intorno e alla fine prende della corda per pacchi poi afferra Connie e la lega da dietro mentre lei si batte con Karl.
14/10/2007 22.05.16 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner 'Basta fare da crocerossina' - mi dico tra me e me - 'quando guarisco con la magia mi assale quella tremenda sensazione di vomito'. Se mi concentro riesco ancora a sentirla nel profondo, come una radiazione di sottofondo nella mia anima.
14/10/2007 22.06.21 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Che carino...anche altruista..." dice con tenerezza. Ardal la tocca e sente il suo braccio gelido.
14/10/2007 22.07.32 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner Sibilo, come colpito da un pezzo di ghiaccio sul collo. "Sei gelida! Devi stare proprio male. Vieni, ti ci accompagno io in ospedale. Non è lontano. Cosa ci facevi a quest'ora a scuola?"
14/10/2007 22.08.07 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley Osservo Ayame legare Connie con un groppone in gola per la pena che mi sta facendo Connie
14/10/2007 22.08.16 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Negli occhi di lei c'è qualcosa di strano. Come Ayame sembra più matura dell'età che dimostra.
14/10/2007 22.09.29 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Karl nota del fumo che filtra dal basso della porta di sicurezza.
14/10/2007 22.11.06 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley Mentre cerco di portare Connie su una sedia per poterla tenere più sotto controllo, noto il fumo "Ayame.... cosa diamine è quello?" le dico puntando il fumo con un cenno del capo
14/10/2007 22.11.57 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner Mi rivolgo alla ragazza dai capelli platinati come se mi fosse sovvenuto qualcosa di nuovo: "A proposito, come ti chiami?"
14/10/2007 22.11.57 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Ayame guarda solo ora sorpresa il fumo.
14/10/2007 22.13.34 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Karen...il resto non me lo ricordo." dice mettendo le mani sulle guance di Ardal. Sono fredde. Lei lo accerezza sul volto.
14/10/2007 22.14.00 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Non ti immaginavo così..." sussurra Karen.
14/10/2007 22.14.23 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley [il fumo proviene da dov'è ora Ardal=?]
14/10/2007 22.14.49 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner "Come non te lo ricordi? Cavolo se sei fredda! Ci conoscevamo?! Dai sta' calma ché se ti vede Ayame ti ammazza".
14/10/2007 22.15.26 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner L'ultima frase è una chiara allusione sarcastica all'atteggiamento protettivo che la giapponese ha nei miei confronti.
14/10/2007 22.16.18 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Mi sa che conoscevo tuo padre...come ti somigliava..." dice saggiando i tratti del volto di Ardal
14/10/2007 22.17.06 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner "Oh, bella! E come faresti a conoscerlo che ha perlomeno trent'anni più di te?"
14/10/2007 22.17.13 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Ardal nota un pendente fatto con la zanna di un lupo.
14/10/2007 22.18.24 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner "Senti... Karen, non puoi fare così. Rimango comunque un uomo... tu sei ferita. Adesso non è il momento".
14/10/2007 22.18.54 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley "Connie torna in te" le dico mentre la tengo seduta sulla sedia
14/10/2007 22.19.03 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Il fumo proviene da fuori. Si raduna finché non sembra una sagoma umana e poi si trasforma nella donna vampiro che aveva gli artigli. La donna sogghigna in modo sicuro osservando i presenti.
14/10/2007 22.19.10 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner Il pendente mi incuriosisce, ma non ho motivo di provare particolare attenzione per esso, al momento. Ho ben altre preoccupazioni.
14/10/2007 22.20.20 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley "Scheisse" esclamo, un misto fra l'orripilato e lo spaventato, improvvisamente mi manca la presenza di Cormak "Cosa sei venuta a fare qui ?" il tono è un misto fra rabbia controllata e intimidazione
14/10/2007 22.23.20 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "eh eh eh...Non sono ferita e sei proprio come tuo padre allora...il sangue è l'unico liquido che ho in corpo...vai scappa...per questa notte non ti ho visto..." Karen si porta indietro sorridendo. "non andare dai tuoi amici. Marlene è una guerriera senza pari e nemmeno io la potrei battere. scappa vai a casa...e ricorda a tua padre di me...pensa alla vita e alla felicità anche per me." Karen si ritrae nelle ombre ed esse la avvolgono facendola scomparire.
14/10/2007 22.24.13 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner "Ma che cazz...! Chi sei?"
14/10/2007 22.24.47 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Marlene assapora la paura e la sorpresa dei mortali presenti. Sogghigna mostrando i denti. "Come? Non lo indovini?".
14/10/2007 22.25.22 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner Non sono tipo da darmi alla fuga, non Ardal O'Riley: il mio nome mi battezza nel fiero spirito dell'orso. I miei amici! Forse sono in pericolo. Volto i tacchi e corro verso di loro. Anche i Tuatha De Danaan sono dovuti morire per diventare degli eroi!
14/10/2007 22.26.58 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley "Se sei venuta a farci secchi peso che avrei qualcosa da ridire a riguardo" estraggo la pistola datomi da Cormak sperando che serva a qualcosa
14/10/2007 22.27.36 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Devo ammettere che siete forti. siete solo dei ragazzini ma vi battete come leoni!" Marlene in effetti ora si rilassa e mostra ammirazione verso Karl e Ayame. Passa la mano sullo scaffale di libri.
14/10/2007 22.27.49 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner [Cormak? Ma non era Corvin Roy?]
14/10/2007 22.28.00 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley [sì ^^]
14/10/2007 22.28.16 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley [scusate ho confuso due PG sembre del Darc... lol]
14/10/2007 22.28.30 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley [ho un po' di mal di testa pardon]
14/10/2007 22.29.45 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley [ehh anche io mi sa che non sto benissimo... ma non ti preoccupare ;) ]
14/10/2007 22.30.10 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley [andiamo avanti]
14/10/2007 22.31.49 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Ardal raggiunge la biblioteca poco dopo le parole di Marlene. "Ma Karen? che diavolo combina?" Marlene sembra infuriata e i canini si estendono sottolinenado la sua espressione.
14/10/2007 22.33.00 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner "Ancora tu?!". Non sembro intimidito: sarà forse per la mia grande forza di volontà. "Conosci Karen?"
14/10/2007 22.34.20 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley punto la pistola datomi da Corvin verso la vampira "Ultimo avvertimento" dico mentre tento di fare appello a ogni mia risorsa per non fuggire a gambe levate, non posso lasciare che Connie venga usata da quell'essere
14/10/2007 22.35.04 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner Il mio sguardo cade su Connie legata. Stavolta mi rivolgo ai due miei compagni: "Cosa le è successo?"
14/10/2007 22.36.23 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner E' incredibile come la mie esistenza, i miei discorsi, siano caratterizzati da un incredibile numero di domande. Neanche una risposta. Non un uomo, ma un grande punto di domanda. Il punto sotto la voluta, una galassia nell'universo.
14/10/2007 22.37.08 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Karen...la conosci...La punirò per non averti eliminato..." dice Marlene con voce carica di risentimento. Poi guarda Karl e ride. "Spara dai! prometto che non mi muovo!"
14/10/2007 22.38.48 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Ayame rimane in silenzio ma tesa si muove impercettibilmente verso destra mentre assume una posa di combattimento che ricorda il kung fu.
14/10/2007 22.39.17 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley [domanda tecnica, se io applico la "palla di fuoco" in seguito alla detonazione della polvere da sparo, il proiettile si danneggia?]
14/10/2007 22.39.33 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner "Tu", rivolto alla vampira, "posso sapere una volta per tutto che cosa diamine vuoi da noi?"
14/10/2007 22.40.24 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley [in che senso? spiegati meglio]
14/10/2007 22.41.24 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley [nel senso, se io creo tramite FORCES una palla di fuoco , facendola fuoriuscire dalla canna della pistola in direzione della vampira, il proiettile della pistola si danneggia oppure rimane invariato ?]
14/10/2007 22.42.13 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Mi hanno chiesto di neutralizzarvi. Ma voglio essere generosa. Potete unirvi al mio branco e cacciare nella notte per sempre se volete." Marlene non sembra considerare nessuno dei presenti una minaccia.
14/10/2007 22.42.51 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley [beh ti esplode in faccia e probabilmente la pistola si frantuma in pezzi roventi]
14/10/2007 22.43.28 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley [perché dovrebbe uscire dalla canna?]
14/10/2007 22.44.30 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner "In che senso unirci al tuo 'branco'? Sei anche tu un tecnocratico?"
14/10/2007 22.45.43 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley "Forse vuole che diventiamo un branco di nosferatu" dico sprezzante cercando di tenenre il solito tono di semper anche se meno sicuro di prima
14/10/2007 22.45.49 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Ehhh? un Tecnochè?" dice sconcertata Marlene. "Ma che cXXXo si vedono in tv i ragazzini di oggi?" scrolla le spalle.
14/10/2007 22.46.38 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "senti per fare un esempio calzante hai presente Ammazzavampiri? Come quello ma io sono più dura" dice come se parlasse a dei deficienti.
14/10/2007 22.47.42 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner "Che? Un branco di quelle cose?! No grazie. Nessun Tuatha de Danaan avrebbe commistione con un fomoro" dico sicuro di me, in maniera innocente, quasi bambinesca, per rendermi conto solo in un secondo momento della grossa cazzata che ho sparato. Moriremo tutti!
14/10/2007 22.49.23 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley "Sinceramente ho già problemi a spiegare ai miei cosa sono diventato, spiegar loro che vivo solo di notte per succhiar sangue.... grazie tante ma invito declinato" cerco di rammentare il modo col quale ho scagliato la magia al primo attacco della vampira quando c'era il professore, morire per morire preferirei farlo combattendo
14/10/2007 22.50.32 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Ayame scatta repentina come un serpente e con un balzo si porta col pugno su Marlene. Marlene scatta in basso come un fulmine e colpisce dal basso Ayame con un forte tonfo. Il pugno di Marlene affonda nello stomaco di Ayame scagliandola in alto e facendola cadere a terra.
14/10/2007 22.51.49 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner "Ayame no!" grido in preda alla rabbia ed al panico. Da qualche parte, in fondo le cellule del mio corpo stanno cominciando ad attivarsi per produrre delle lacrime.
14/10/2007 22.52.46 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner [Vedo di usare un effetto coincidentale di Life, se si può. Le condizioni di Ayame potrebbero per caso non essere tanto gravi quanto la situazione suggerirebbe.]
14/10/2007 22.53.15 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley [coincidenza accettabile]
14/10/2007 22.53.44 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley [soprattutto considerando la frenesia del combattimento]
14/10/2007 22.53.57 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley [come faccio a fare una palla di fuoco, c'è Karl che vuole farla a pezzi la vampira]
14/10/2007 22.54.47 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner 'Un eroe non ha tempo per piangere' sussurro a me stesso. Mi avvicino ad Ayame per sincerarmi delle sue condizioni.
14/10/2007 22.56.30 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Karl ricorda il fuoco purificatore, un lampo attraversa la sua mente. Il cavaliere è in piedi e fronteggia una donna vestita con una tunica. "Mi hai tradito, ingannato!" la sua è una voce disperata. "L'ho fatto per noi!!!" Urla lei con disperazione.
14/10/2007 22.57.31 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Il fuoco è lo strumento purificatore dato da Dio per battere la notte. Questa voce echeggia nella mente di Karl. E' autioritaria ma allo stesso tempo esprime maore di un padre per un figlio.
14/10/2007 22.58.58 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Il fuoco si sprigiona dalla mano di Karl nella forma di un uomo alato che si scaglia verso Marlene.
14/10/2007 22.59.20 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley [wow]
14/10/2007 22.59.59 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner 'Eccheccazzo!' mi verrebbe da dire alla manifestazione di potere puro di Karl, se la situazione non fosse sufficientemente grave da richiedere la mia attenzione altrove.
14/10/2007 23.00.14 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley MArlene guarda con Orrore puro la scena ma non riesce a reagire le fiamme la investono. Il calore e lo spostamento daria investe la stanza
14/10/2007 23.00.53 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner "Ayame, come stai?" sono le mie parole per la cara amica che poteva vedersela molto peggio.
14/10/2007 23.01.05 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Marlene cade all'indietro sbattendo contro la porta di sicurezza.
14/10/2007 23.02.13 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley "Il fuoco è lo strumento purificatore dato da Dio per battere la notte" ripeto lentamente in tedesco mentre osservo dove la manifestazione di puro fuoco è andata a colpire, mentre cerco ancora di capire com'è possibile che possa aver fatto qualcosa del genere, farla scaturire dalla mia mano
14/10/2007 23.02.45 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Ayame si rialza piano e guarda Ardal "meglio grazie. Ha fatto meno male di quel che sembrava." la sua attenzione va a MArlene che si sta rialzando borbottando.
14/10/2007 23.04.00 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley I vestiti sono anneriti ma lei porta pochi segni delle fiamme. "Uno è gentile e guarda come ti trattano..." dice buttando il giacchetto fumante.
14/10/2007 23.04.39 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner Mi scappa un sorriso. 'Uno a due per lei: è ancora in vantaggio' riferendomi al numero di volte che mi ha salvato la vita. Il mio sguardo segue il suo verso Marlene. Non è un bene che si stia rialzando come se nulla fosse. Forse avevamo un buon momento per scappare e ce lo siamo lasciati sfuggire. Anche se un Tuatha de Danaan non sarebbe mai fuggito.
14/10/2007 23.05.51 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Prenditela con uno del tuo calibro!!" la voce di Corvin attira l'attenzione di MArlene che si gira verso di lui.
14/10/2007 23.06.34 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner Sollevato dall'arrivo di Corvin, mi scappa il secondo sorriso nell'arco di tre secondi.
14/10/2007 23.06.35 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley improvvisamente la sicurezza che avevo acquisito al momento dell'impatto del potere, comincia a scemare "Come dia...." sposto lo sguardo verso Corvin vedendolo entrare e il cuore mi si riempie nuovamente di speranza
14/10/2007 23.07.40 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Corvin la guarda con aria di sfida. e Marlene sembra non più tanto sicura. "non ho ancora capito chi o che cXXXo sei ma non è che mi tiro indietro!" e ora digrigna i denti verso di lui.
14/10/2007 23.09.57 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner [Non so di cosa sia fatto Corvin, ma se è almeno un po' umano vedo di aiutarlo con qualche effetto coincidentale di Life nel combattere, per potenziare le sue capacità fisiche. Ovviamente non in continuo, solo nei momenti più critici.]
14/10/2007 23.10.59 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Lo sai perché mi sono portato dietro solo Karen? perché odio i dilettanti e sono solo un peso! Se io sono morta tu non sei certo più vivo di me uomo di latta!" Marlene si scaglia fulminea verso Corvin con una mossa magistrale di boxe. Il rumore che ne segue è un tonfo sordo che vede Corvin volare per terra. L'impatto sembra che potrebbe essere sufficiente a spezzare un mattone.
14/10/2007 23.12.10 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Dobbiamo fare qualcosa Ardal, Karl." Dice a voce bassa Ayame rimettendosi in piedi.
14/10/2007 23.12.50 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner 'Non va bene' penso tra me e me. "Cosa diavolo posso fare? Quella mi spezza in due se mi avvicino" rispondo ad Ayame.
14/10/2007 23.13.34 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley "E inondarla di fuoco sembra non aver dato alcun frutto.... scheisse! Eppure la voce mi diceva quello!"
14/10/2007 23.13.40 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Quando la forza bruta non funziona bisogna giocare di astuzia" dice Ayame
14/10/2007 23.13.49 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner [Non è che per caso attorno c'è un'estintore a muro? Va bene anche un idrante?]
14/10/2007 23.14.17 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley C'è un idrante vicino ad uno degli scaffali.
14/10/2007 23.14.53 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner Vedo di avvicinarmi senza dare troppo nell'occhio appena posso. Penso che non sia difficile perché si stanno menando.
14/10/2007 23.15.07 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley "allora cosa proponi ?" chiedo ad Ayame mentre faccio die passi indietro verso i compagni
14/10/2007 23.15.27 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner Indico ai miei due compagni l'idrante e mi dirigo verso di esso.
14/10/2007 23.15.45 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Marlene sembra più veloce di Corvin. Ma Corvin incassa tutti i colpi anche se si piega ad ogni colpo. Il rumore dei colpi fa mpressione eprché sembrano violentissimi
14/10/2007 23.17.06 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner 'Dicono che l'acqua corrente faccia parecchio male ai vampiri', penso tra me e me.
14/10/2007 23.17.36 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Ma cXXXo vuoi morire!!! Ma che diavolo sei? Non sei umano!!! Mostro maledetto!!!!" e gli da una raffica di calci e pugni facendolo sdraiare a terra di schiena.
14/10/2007 23.18.27 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley "E cosa vuoi farci con l'idrante Ardal" dico mentre gli si avvicino, mentre dando un'occhiata a Corvin e Marlen mi rendo sempre più conto che la vampira lo sta massacrando "Facciamo alla svelta o Corvin non ce la farà"
14/10/2007 23.18.48 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "La luce porta verità e fa fuggire l'oscurità" la voce di prima passa per la mente di Karl.
14/10/2007 23.18.50 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner "E' un vampiro: acqua corrente".
14/10/2007 23.19.41 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner "Vieni tu a prenderlo, tetescone" dico "dicono che sia difficile da controllare. Io ti apro la chiavetta".
14/10/2007 23.19.43 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley "La luce porta verità e fa fuggire l'oscurità ?!" mormoro ripetendo le parole della visione "I vampiri soffrono la luce del sole no?"
14/10/2007 23.22.26 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "E' vero ma dove la peschiamo la luce? E' notte!" dice Ayame preoccupata guardando Corvin dare un pugno a vuoto che viene rovesciato in una botta che lo stende da Marlene.
14/10/2007 23.23.36 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley MArlene mette uno stivale sulla nuca di Corvin spingendo per farlo affondare di faccia nel terreno. Il suo volto esprime disgusto e disprezzo.
14/10/2007 23.23.42 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley cerco dentro di me per capire se sono in grado di fare qualcosa per ricreare la luce del sole anche se sò che è impossibile 'un modo... deve esserci un modo' penso
14/10/2007 23.23.53 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "maledetto mostro presuntuoso!!!"
14/10/2007 23.24.34 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner "Oh, insomma!" prendo io l'idrante e vedo di aprire la chiavetta, posizionandolo in direzione di Marlene.
14/10/2007 23.25.07 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Pronunciando delle parole arcane dalla sonorità simile al latino ma più antiche forse proprio quelle con cui è stato concepito il mondo Una sfera di luce compare tra le mani di Karl.
14/10/2007 23.25.30 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley E' una luce calda e forte.
14/10/2007 23.26.10 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley [magia volgare di forces e prime entrambi a 3 con spesa di un punto di quintessenza.]
14/10/2007 23.26.32 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley mantengo la luce fra le mani tentando di farla diventare più grande, ripete l'errore dell'uomo di fuoco alato potrebbe stavolta costarci la vita
14/10/2007 23.26.35 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley [ok]
14/10/2007 23.26.52 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley [cancello un punto di quintessenza]
14/10/2007 23.27.08 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Marlene nonostante non sia toccata dalla luce si gira per guardarla.
14/10/2007 23.27.50 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Sembra sconvolta. piange sangue dagli occhi. "La luce è bellissima...da quanto tempo non la vedevo..."
14/10/2007 23.29.50 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Allunga una mano verso la luce solare nelle mani di Karl saggiandone il calore.
14/10/2007 23.30.05 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner "
14/10/2007 23.30.24 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Il calore..."la mano comincia a produrre fumo.
14/10/2007 23.30.46 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner 'La situazione sta diventando patetica' penso. 'Stiamo un po' a vedere che succede'.
14/10/2007 23.30.49 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "non era la reazione che mi aspettavo..." dice Ayame.
14/10/2007 23.31.03 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner Annuisco alle parole di Ayame.
14/10/2007 23.31.37 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley Osservo il mostro piangere, quel vampiro che una volta doveva essere un essere vivente come gli altri, con sogni, progetti... ora stava piangendo sangue , sconvolta dal vedere la luce. "Se vuoi tanto vedere la luce..... è tutta per te!" mi avvicino di qualche passo sporgendo la luce verso il vampiro , non voglio perdere il contatto per paura di non colpirla
14/10/2007 23.32.14 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "La luce!" dice con disperazione Marlene ritraendo la mano fulmineamente afferrandola con l'altra. ha dolore.
14/10/2007 23.33.24 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Sembra combattuta tra il desiderio di incontrare la luce e quello di fuggire.
14/10/2007 23.34.54 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley "Creature dannate a non vedere la luce del sole" dico in tedesco "la luce che fa scappare le tenebre... sì ora capisco" continuo in tedesco
14/10/2007 23.35.11 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Maledetto!!! farmi vedere la luce!! io sono maledetta!!!" urla MArlene con una faccia che è la maschera del terrore e della disperazione. Fugge di corsa giù per il cortile.
14/10/2007 23.36.20 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley mentre scappa mantengo ancora la luce attiva tenendola nella direzione verso cui è fuggito il vampiro
14/10/2007 23.37.09 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Ayame accorre al fianco di Corvin che sta ancora piantato per terra con la faccia.
14/10/2007 23.37.58 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner La scena è stata tremendamente commovente, oltre che patetica. La lacrimuccia che avevo tenuto prima per Ayame mi scivola giù della guancia. Per darmi un contegno la asciugo subito col lembo della manica del vestito.
14/10/2007 23.40.48 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Ayame solleva da terra Corvin. Ora Corvin ha l'aspetto che aveva la sera del primo attacco di Marlene. La faccia cromata e i capelli fatti di cavi.
14/10/2007 23.41.51 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley "come sta Corvin" chiedo mentre mi avvicino lentamente guardandomi attorno in cerca di Connie e di eventuali altri pericoli
14/10/2007 23.42.13 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner Mi giro verso Karl. "Complimenti, crosso racazzone!" gli dico strizzandogli l'occhio in un inglese con accento tedesco (le imitazioni mi riescono abbastanza, di solito le uso per far ridere la gente).
14/10/2007 23.43.26 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner Poi la mia attenzione va a Corvin e ad Ayame. "Grazie Corvin, anche stavolta ti sei fatto valere. Allora eri proprio tu ieri sera. Come mai questo aspetto 'robotico'?"
14/10/2007 23.44.14 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Corvin guarda verso l'alto e non sembra reagire. poi dopo un momento "Mi spiace. Non ero all'altezza dell'avversario. Conosceva le arti marziali molto bene. Riflessi e forza potenziati. Sono stato battuto senza possibilità di appello."
14/10/2007 23.45.26 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley "Grazie ma tornerà presto o tardi" inspiro un attimo mentre cerco con lo sguardo Connie
14/10/2007 23.45.29 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner "Siamo vivi, tutti. Questo è quel che conta. Non c'è disonore nella sconfitta se lo spirito rimane indomito" emetto laconico, cominciando a pensare tra me e me in che film ho sentito questa frase.
14/10/2007 23.45.35 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Ardal...è il mio vero aspetto..." dice mentre Ayame gli tiene la testa sulle gambe e lui ancora non si rialza forse per via dei traumi.
14/10/2007 23.46.39 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Non sono umano..." dice con esitazione Corvin.
14/10/2007 23.46.50 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner A questa sua affermazione trattengo a stento un'espressione sdegnata, come se avessi appena visto un grave e deforme invalido di guerra. 'Ecco perché i miei poteri non hanno funzionato su di lui: definirlo essere umano è un vero e proprio eufemismo'.
14/10/2007 23.48.20 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "ma stai...bene?" chiede Ayame a Corvin.
14/10/2007 23.49.05 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner Di questa cosa un po' mi vergogno: in fin dei conti il concetto di base è quello per cui ci si rapporta ad un membro di un'altra etnia, di un'altra religione: un diverso insomma. Ma qui si tratta di qualcosa di molto peggio: sono in presenza di una vera e propria macchina pensante. Ero pronto ad affrontare una rivelazione simile?
14/10/2007 23.49.34 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Al momento ho il sistema motorio in tilt. ma dovrei riprendermi fra qualche minuto. Mi hanno costruito per durare sapete?" Corvin scherza.
14/10/2007 23.50.52 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner Non mi lascio scappare l'occasione: "Senti Corvin, ma anche là sotto sei di metallo?". Scherzo volentieri con chiare allusioni alle parti basse,
14/10/2007 23.51.27 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner Lo faccio per sdrammatizzare più che altro il fatto che sono restio a rapportarmi con lui come ad una persona. Queste cose mi aiutano a considerarlo come umano.
14/10/2007 23.51.46 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Karl sei stato grande! Non hai usato la pistola ma l'hai messa in fuga anche se non riesco a capire la logica di quella reazione..." dice Corvin rivolgndosi a Karl.
14/10/2007 23.52.44 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Corvin guarda Ardal ma sembra esitare. Alla fine risponde "Sì, totalmente biomeccanico...".
14/10/2007 23.53.00 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner "Penso che sia dovuto al fatto che i vampiri non possono più vedere la luce del sole perché ne sono allergici. Per lei deve essere stato come rivedetere una madre persa da lungo tempo".
14/10/2007 23.53.38 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner "E scusa, ma come fai a..." e mimo l'operazione dell'accoppoamento. "Voglio dire: non le fai male?"
14/10/2007 23.53.55 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley Osservo Corvin "E' perchè è una tenebra... la luce fa fuggire le tenebre" dico ripetendo le parole che avevo sentito nella mia testa "Però potevo distruggerla solo che.... mi ha fatto pena a un certo punto" digrigno i denti un attimo "non mi fossi fermato l'avrei distrutta forse ma non ne ho avuto il cuore"
14/10/2007 23.54.56 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner "Non essere triste del fatto di non avere avuto il cuore di distruggerla. Ci deve pur essere qualcosa che ci differenzia dai mostri ai quali ci opponiamo".
14/10/2007 23.55.58 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner Incredibile come io riesca a parlare quasi contemporaneamente di cose triviali ed esistenziali allo stesso tempo.
14/10/2007 23.56.16 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Corvin guarda Ardal poi glissa sulla questione dell'accoppiamento. "Già mi chiedevo perché non l'hai distrutta...non è logico. tornerà. Eliminarla ora sarebbe stato efficiente." dice rivolgendosi a Karl
14/10/2007 23.57.14 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Sembra che Corvin non apprezzi parlare della sua natura dal tono e dall'espressione.
14/10/2007 23.57.47 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner "Non lo biasimo per quello che ha fatto".
14/10/2007 23.58.06 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner Rivolto a Karl ed alla sua azione di 'pietas'.
14/10/2007 23.58.40 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner "Ayame, tu piuttosto come stai?"
14/10/2007 23.58.42 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley "Già è quello che ho pensato anche io, ma non ne ho avuto il cuore" rammenta ciò che ha visto "e' una creatura dannata, seppur maledetta e sapendo che era un male, ha osservato la luce volendola toccare" sospiro "La prossima volta starà più attenta sicuramente, dannazione."
14/10/2007 23.59.37 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Ayame "ha fatto pena anche a me. Come soldato però capisco cosa vuole dire Corvin". "Sto bene tutto sommato solo ammaccata..." dice ad Ardal.
14/10/2007 23.59.50 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner "Karl, non rimproverarti: la differenza tra un assassino ed un eroe è che l'assassino sa sempre come uccidere e l'eroe sa sempre quando deve risparmiare una vita".
15/10/2007 0.00.18 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner "Tu a quale delle due categorie appartieni?"
15/10/2007 0.00.56 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley "Non lo so, e gradirei non essere nessuno dei due sinceramente" mi guardo attorno cercando Connie con lo sguardo
15/10/2007 0.03.49 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Karl vede Connie svenuta legata ad una sedia.ù
15/10/2007 0.04.06 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley sembra beatamente ignorare quanto accaduto
15/10/2007 0.04.32 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner "Cosa è successo a Connie?", chiedo a Karl, vedendo che la cerca con lo sguardo.
15/10/2007 0.04.35 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Ora posso muovermi" Corvin si rialza.
15/10/2007 0.05.18 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Era sotto il controllo della Vampira" risponde Ayame.
15/10/2007 0.05.30 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley mi dirigo verso Connie per sincerarmi che stia bene "Non lo so Ardal, sò solo che voleva andare dalla sua... padrona. Avevo paura che facesse qualcosa id stupido così ho chiamato voi due e Ayame l'ha legata" osservo Ardal "Ora però penso sia tempo di fare quella cosa, dobbiamo farla toranre com'era prima sempre che sia fattibile"
15/10/2007 0.05.38 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner "Ah, bene. Come mai non ha controllato anche noi?"
15/10/2007 0.06.04 Karl Steiner Storyteller, Ardal O'Riley sentendo Ayame faccio un cenno d'assenso "ma allora è lei che ha rapito o comunque portato via la ragazza dell'ospedale ?"
15/10/2007 0.06.24 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner "Non ci sto capendo più niente!"
15/10/2007 0.07.37 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner [Ragazzi, io ho il cervello fuso e sono stanchissimo.]
15/10/2007 0.07.47 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Ritengo che certi capacità della Creatura non possano colpire Illuminati come noi" dice Corvin scrollandosi lo sporco di dosso
15/10/2007 0.08.08 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley [ooook]
15/10/2007 0.08.35 Storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley [io ho mal di testa ma penso di essemela cavata bene. scusatemi se ho forse pilotato troppo]
15/10/2007 0.09.00 Ardal O'Riley Storyteller, Karl Steiner " 'Esseri illuminati noi siamo, non questa materia grezza' " dico ridentemente, citando Star Wars.