Capitolo III

28/08/2007 21.15.42 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Karl era stato da poco ammesso al liceo locale che già in quel giorno si erano verificati diversi eventi fuori dall'ordinario.
28/08/2007 21.16.49 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Un giocatore affermato nella squadra di football aveva avuto un incidente grave proprio davanti ai suoi occhi mentre assisteva distrattamente
28/08/2007 21.17.21 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley [Karl è un tipo che fa sport immagino: che sport pratica se sì?
28/08/2007 21.17.23 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley ]
28/08/2007 21.17.45 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller [Consiglio football americano.]
28/08/2007 21.18.38 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley [A parte spada direi che ha giocato a rugby e calcio anche se in quest'ultimo andava decisamente meglio]
28/08/2007 21.19.45 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley [ok allora era da quelle parti magari per vedere se riusciva a inserirsi in una delle squadre]
28/08/2007 21.20.02 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley [mica male come idea]
28/08/2007 21.21.02 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Durante l'incidente, che aveva potuto osservare mentre accadeva, aveva avuto un brivido lungo la schiena.
28/08/2007 21.21.35 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley l'istinto gli aveva detto che la cosa era accaduta in modo innaturale come qualcuno che ti fa lo sgambetto.
28/08/2007 21.22.20 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Il giocatore si era fatto troppo male pur indossando le protezioni
28/08/2007 21.23.22 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley La folla accorsa però, come anche gli altri testimoni, avevano dato per scontato che fosse un incidente.
28/08/2007 21.24.37 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Istintivamente lo sguardo si era posato su una ragazza che era sulla tribuna ad una quindicina di metri da lui.
28/08/2007 21.24.56 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Il brivido si era fatto più forte.
28/08/2007 21.25.53 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Non sapeva il suo nome ma era di quelle nella lista nera da non frequentare
28/08/2007 21.27.00 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley una ragazza con i capelli tinti di viola
28/08/2007 21.27.23 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Non aveva fatto in tempo a pensarci che se l'era ritrovata vicino.
28/08/2007 21.27.42 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley come se avesse perso 5 minuti
28/08/2007 21.28.13 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Che hai da guardare tu?" dice rivolgendosi scontrosamente contro KArl
28/08/2007 21.29.59 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley la osserva cercando d'ignorare il brivido lungo la schiena mentre le risponde con il suo pesante accento tedesco "E tu invece che hai da guardare?"
28/08/2007 21.32.54 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Hai la risposta pronta..." dice la ragazza sogghignando come se conoscesse qualche segreto. E' graziosa ma veste in modo poco femminile, stivali, pantaloni militari e maglietta larga. Ma c'è qualcosa di profondo e antico nei suoi occhi. troppo per una della sua età.
28/08/2007 21.35.28 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley Karl la osserva socchiudendo un attimo gli occhi per poi tornare con un'espressione normale. "Immagino che abbia visto anche tu cos'è successo al ragazzone" continuandola a osservarla, sposta la mano verso il ragazzo che s'è fatto male e lo indica col pollice per poi appoggiare la mano sul fianco. Il tono è tranquillo anche se un po' scontroso.
28/08/2007 21.37.32 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "E non è nulla in confronto alla sfortuna che può accadere in certi giorni." Sembra davvero divertita da questa discussione ma nel modo in cui un gatto gioca col topo.
28/08/2007 21.39.51 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley *Ma che cosa cazzo vuole questa* pensa brevemente per poi fare un sorrisetto sarcastico "Già non è vero?" fa una brevissima pausa guardandola con il sorrisetto per poi tornare normale "a volte pensi d'attraversare la strada tranquillamente e poi d'improvviso....." lascia cadere la frase appositamente
28/08/2007 21.42.07 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Per un istante i vostri occhi si incontrano...vedi un cavaliere e la sua sposa all'altare...Un uomo in divisa che salva una bambina...
28/08/2007 21.42.25 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley ne segue una sensazione di dejavu
28/08/2007 21.42.35 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley come se vi conosceste
28/08/2007 21.43.03 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley poi un vortice di colori e la sensazione di caduta
28/08/2007 21.43.40 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley La vista torna a mettere a fuoco
28/08/2007 21.44.09 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley tkarl si trova in una stanza illuminata solo da candele
28/08/2007 21.44.40 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley legato ad una sedia e all'interno di un circolo pieno di simboli complessi.
28/08/2007 21.45.52 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley Aprendo gli occhi si guarda attorno e comincia a spalancarli vedendo cose che non gli piacciono per niente mentre tenta di riprendersi *Ma dove .... diamine sono* pensa mentre controlla l'ambiente e cerca di spostarsi dai simboli
28/08/2007 21.46.58 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Un uomo con gli occhiali, sulla quarantina, e vestito in modo distinto esce dalle ombre.
28/08/2007 21.47.26 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley [ok possiamo passare ad Ardal, tanto per tenere alta la suspence]
28/08/2007 21.47.33 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley [eh eh eh]
28/08/2007 21.47.37 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley [EEEEEK]
28/08/2007 21.47.43 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley [:P]
28/08/2007 21.48.31 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Ardal si avvicina alla scuola in serata per incontrare Jenkins.
28/08/2007 21.48.47 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Ayame lo accompagna in moto.
28/08/2007 21.49.06 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Smontano dalla moto.
28/08/2007 21.49.23 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Sei ancora convinto?" dice Ayame seria.
28/08/2007 21.50.44 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Ora sei al punto di non ritorno se procedi" aggiunge
28/08/2007 21.50.52 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller [Ok, innanzitutto che ore sono?]
28/08/2007 21.51.16 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley [nove di sera]
28/08/2007 21.52.23 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <La guardo con uno sguardo coraggioso> Ayame, sono al punto di non ritorno da... <cerco disperatamente l'orologio, non perché ne abbia realmente bisogno, quanto per rafforzare la teatralità dell'affermazione> da oggi dopo pranzo!
28/08/2007 21.53.20 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Ayame annuisce
28/08/2007 21.53.41 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Poi aggiungo, cercando di smorzare la tensione> Dici che se con Jenkins dovesse mettersi male potrebbe essermi utile uno di quei trucchetti Jedi che hai messo in opera oggi pomeriggio?
28/08/2007 21.53.43 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "hai ragione. e io come un'idiota continuo a chiedertelo"
28/08/2007 21.54.34 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "sì che potrebbero esserti utili" dice con fermezza
28/08/2007 21.54.48 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Adesso aggiungo, in tono comprensivo> Le domande idiote sono alla base dei comportamenti intelligenti. E' per via delle nostre "domande idiote" che, se ho ben capito, siamo diversi da tutti gli altri.
28/08/2007 21.55.06 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller O no?
28/08/2007 21.55.21 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Ayame annuisce sorridendo
28/08/2007 21.55.48 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Rimango nei paraggi, Ardal"
28/08/2007 21.56.03 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Mi tolgo il casco e glielo do in mano>
28/08/2007 21.56.26 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Un numero elevato di vite a fare il guerriero monaco serviranno pure a qualcosa"
28/08/2007 21.56.43 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Prendo dalla sacca della moto la mia borsa. Le rispondo facendole l'occhiolino> Ti ringrazio per tutto quello che hai fatto per me.
28/08/2007 21.57.11 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Ayame prende il casco di Ardal e sorride serenamente ad Ardal.
28/08/2007 21.57.32 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller Ci vediamo domattina a scuola... se Dio vuole <aggiungo, da buon cattolico di famiglia.>
28/08/2007 21.58.07 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Se hai problemi fammi uno squillo al cellulare."
28/08/2007 21.58.28 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Poi mi giro, e sparo un'altra battuta, per non smentirmi, quasi a negare la mia reale preoccupazione> Ah, per caso non è che avresti anche una spada laser da prestarmi?
28/08/2007 21.58.55 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Annuisco alla sua affermazione. Poi le dico> Ayame... non ho ancora il tuo numero di cellulare.
28/08/2007 22.00.02 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "L'arma non è importante, se sai dove colpire" Ayame detta il numero ad Ardal.
28/08/2007 22.01.19 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Prendo accuratamente nota del numero sul cellulare, poi - alla sua affermazione - alzo lo sguardo e rispondo> Spero di avere la proverbiale foruna del principiante, allora.
28/08/2007 22.01.35 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller Ora è tempo che vada: non mi piace arrivare in ritardo agli appuntamenti.
28/08/2007 22.02.11 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Ayame annuisce ed osserva Ardal entrare a scuola nel cortile.
28/08/2007 22.02.24 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Di notte la scuola è spettrale.
28/08/2007 22.02.47 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Anche le decorazioni sembrano proiettare ombre sinistre.
28/08/2007 22.03.08 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley In giro non sembra esserci nessuno
28/08/2007 22.03.25 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley tranne per una luce nella biblioteca della scuola
28/08/2007 22.05.18 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Quando con i miei amici del vecchio quartiere di Denver guardavo i film horror ero sempre quello che non aveva mai paura, non saltava mai dal divano, non sognava mai gli orrori cinematografici. Poi mi divertivo, da buon giocherellone irlandese, a fare gli scherzi a tutti. Ma la realtà era un'altra cosa. Forse non ci avevo mai pensato, preso com'ero dalla mia giovinezza e dalla mia spensieratezza]
28/08/2007 22.05.22 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller >
28/08/2007 22.06.09 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Adesso cominciavo ad avere paura, ma paura per davvero. Eppure, grazie alla mia compostezza di nervi, lo sentivo poco rispetto a quello che avrebbe provato una qualsiasi altra persona.>
28/08/2007 22.06.37 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller "Bando alle ciance, Ardal" <dico a me stesso> "Devi trovare la biblioteca" <e mi dirigo verso la luce.>
28/08/2007 22.08.28 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Arrivato alla porta aperta, Ardal riesce a vedere Il professor Jenkins seduto a consultare uno spesso libro con vicino una tazza di Caffè all'italiana. Sembra sereno e impegnato. "vieni avanti, Ardal."
28/08/2007 22.09.21 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Cercando di non tradire la mia diffidenza di fondo, mi mostro coraggioso ed entro spigliato, parlando come se quel pomeriggio non fosse accaduto niente> Buona sera, professore.
28/08/2007 22.09.37 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley La biblioteca sembra in stile europeo e stipata di libri. Uno stile che ricorda altri tempi.
28/08/2007 22.10.37 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Jenkins solleva lo sguardo, si alza e sorride amichevole e gioviale. "Benvenuto nel mio rifugio."
28/08/2007 22.11.06 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Mia madre è bibliotecaria a Denver, è bibliotecaria ed irlandese. Lo stile della biblioteca molto probabilmente mi è familiare e mi ricorda quella dove andavo da piccolo a leggere le storie nello stile di Sebastian di "La storia infinita". Mi lascio sfuggire un sorriso di beata ignoranza.>
28/08/2007 22.12.45 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Ho avuto modo di vedere che hai dimestichezza con gli Spiriti e affini. Mi serve la tua consulenza per salvare un tuo compagno. seguimi" non lascia tempo ad Ardal di dire no e attraversa una porta di servizio.
28/08/2007 22.13.48 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <La mia testa vorrebbe chiedergli "Cosa stava facendo oggi pomeriggio?", ma lui mi anticipa, molto velocemente. Incuriosito lo seguo domandando> E lei come lo sa?
28/08/2007 22.14.59 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "So molte cose... ma ogni cosa a tempo debito" attraversa le ombre ed emerge nella stanza occupata da Karl.
28/08/2007 22.15.22 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley [ora può partecipare anche Karl ^^ ]
28/08/2007 22.15.58 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Mi fermo sbigottito sull'uscio> No, io non l'aiuterò a fare le sue cose oscure. Che ha intenzione di fare a questo povero Cristo? Vuole "aiutarlo" come con Jodie oggi pomeriggio?
28/08/2007 22.16.13 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley [karl riprende dall'attimo che lo avevo lasciato]
28/08/2007 22.16.37 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley Tenta d'uscire dai strani simboli mentre guarda il tizio con gli occhiali standoci lontano "Cosa cazzo volete da me?" ha il tono leggermente alterato, il viso duro
28/08/2007 22.17.45 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "No, Ardal, mi frantendi... Karl è sotto un'antica maledizione babilonese. il cerchio serve ad allontanare lo spirito che lo deve annientare." dice mettendo le mani avanti per sottolineare la sua estraneità a quell'affermazione.
28/08/2007 22.17.45 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller [Ma Karl è legato o vincolato in qualche modo all'interno dei simboli arcani?]
28/08/2007 22.18.11 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley [legato alla sedia con corde]
28/08/2007 22.18.28 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley [ok]
28/08/2007 22.19.11 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Soggiungo scettico ed un po' arrabbiato> Come pretende che mi fidi di lei dopo oggi pomeriggio? Mi dica almeno cosa ci faceva là? Ed in quella posa?
28/08/2007 22.19.54 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Il mio sguardo scatta continuamente tra il malcapitato Karl e il professor Jenkins.>
28/08/2007 22.19.57 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley Tenta di liberarsi dalle corde facendo forza mentre guarda verso Ardal e il professore "Liberatemi o ve ne farò pentire amaramente" la voce è alterata e dura mentre è tesa per lo sforzo.
28/08/2007 22.20.29 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Karl sta calmo... Non puoi capire ma sei in pericolo. forse ci riesci perché stati aprendo gli occhi e risvegliandoti..." jenkins guarda Ardal "Stavo sopprimendo Blake. Quella ragazza è pericolosa. Chi credi abbia fatto questo a Karl?"
28/08/2007 22.21.54 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Jodie è strana, sembra malvagia, ma so che non lo è. Mi sento obbligato a prendere le sue difese> Ho visto una strana luce nei suoi occhi - è vero - ma soprrimerla non aiuterà nessuno. Quanto a quello che dice, come faccio a sapere che è vero?
28/08/2007 22.23.03 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <"Una cosa è certa" penso tra me e me "nessuno farà del male a Jodie finché io non avrò chiarito con lei, finché non sarò intimamente convinto che le accuse del professore possano essere vere".>
28/08/2007 22.23.12 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley Karl guarda il professore un attimo per poi chiudere l'occhio destro leggermente, scettico e preoccupato al contempo. "Sopprimere? State parlando di quella ragazza coi capelli viola?" scuote un attimo il capo per poi lanciare un'imprecazione a bassa voce e cerca di liberarsi sentendo l'agitazione aumentare dentro di sè, sentendosi non sicuro in quel luogo.
28/08/2007 22.23.26 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Tutti i presenti nella stanza hanno i brividi come se qualcosa freddo come la morte li sfiorasse.
28/08/2007 22.23.59 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Il mio sguardo salta verso il professore> Ho sentito qualcosa, qualcosa come un vento nella schiena.
28/08/2007 22.24.30 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley Karl si guarda attorno preoccupato mentre smette di forzare peru n momento le corde "Cos'era quella roba?" chiede mentre sente il cuore aumentare i battiti rapidamente
28/08/2007 22.24.41 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "è lo spirito della maledizione... il cerchio lo tiene a bada ma niente di più..."
28/08/2007 22.25.05 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Mi giro verso Karl, e poi verso il professore> L'ha sentito anche il ragazzo.
28/08/2007 22.25.57 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley Karl osserva il professore "Spirito della maledizione ?" cerca d'apparire noncurante ma sa di non riuscirci bene "Cosa state dicendo ?"
28/08/2007 22.26.02 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Ardal io non sono un vero Mago e quindi solo tu che io sappia puoi fare qualcosa." Jenkins è serio e sembra davvero preoccupato per Karl verso il quale lancia occhiate per vedere come sta.
28/08/2007 22.26.16 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller Va bene, bando alle ciance. Professore l'aiuterò, ma mi auguro per lei che non mi stia ingannando. Cosa devo fare?
28/08/2007 22.26.46 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Karl può sentire sussurri di morte intorno a se per una presenza non visibile ma palpabile.
28/08/2007 22.26.49 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Dico, senza ben capire le affermazioni del professore circa il non essere un "vero Mago"
28/08/2007 22.26.50 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller >
28/08/2007 22.27.41 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller Un antico demone babilonese. Ci sono cose più antiche della morte stessa là fuori, a quanto pare <aggiungo a bassa voce, a stento udibile.>
28/08/2007 22.27.50 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Serve un esorcismo." Prende un libro molto grosso ma moderno e lo apre.
28/08/2007 22.28.25 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller Esorcismo?! Come posso esorcizzare qualcosa che nemmeno vedo. Sappiamo almeno il nome di questo demone?
28/08/2007 22.28.41 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley sentendo i sussurri di morte attorno a sè , comincia a perdere il controllo delle proprie emozioni. Non sono cazzate, non sono illusioni. Chi voleva la sua morte, perchè proprio a lui ? Per l'ennesima volta si sente debole e senza difese mentre cerca con lo sguardo e le occhiate qualcosa che possa essere un pericolo per sè "Cristo... cristo" mormora agitato a bassa voce
28/08/2007 22.29.11 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Dico, come dando per scontato che io possa veramente esorcizzare qualcosa di diverso dalle attenzioni maschili nei miei riguardi.>
28/08/2007 22.30.03 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Mi giro verso il ragazzo legato sulla sedia, in tono di rimprovero dico> Non nominare il nome di Dio invano.
28/08/2007 22.30.27 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "bisogna bandirlo da questo mondo" mostra il contenuto del libro ad Ardal. "Questo è un potente rito Enochiano contro questo tipo di spiriti. Io non sono in grado di eseguirlo. Devi provare tu. Devi leggerne le parole di potere e al resto penserò io"
28/08/2007 22.30.40 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Alle volte me ne esco con queste frasi, sarà per via della mia educazione cattolica. In realtà non sono molto fedele.>
28/08/2007 22.31.12 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Mi giro verso il professore e guardo il libro> Mi faccia vedere <e tento di leggerlo.>
28/08/2007 22.31.13 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Karl ora riesce a vedere una nuvola oscura con gli occhi infuocati da rettile che lo osserva famelica ma non riesce a toccarlo.
28/08/2007 22.31.29 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley [può vederlo solo Karl]
28/08/2007 22.31.36 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller Cos'è questo "Enochiano"? Una sorta di latino maccheronico? <dico spiritoseggiando.>
28/08/2007 22.32.22 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "E' la vera lingua" risponde con solennità jenkins.
28/08/2007 22.32.23 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley "AAAAAH!!" urla nel vedere quella nuvola oscura con occhi infuocati "qualsiasi cosa dobbiate fare fatelo alla svelta!" la voce è incrinata al limite del panico mentre cerca d'imporsi di rimanere calmo e ragionare a mente lucida.
28/08/2007 22.33.08 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley La nube si gira verso Ardal quando comincia a pronunciare le parole del libro.
28/08/2007 22.33.48 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller [Continuo senza interruzioni, non ci penso neanche morto a smettere di recitare: non si sa mai cosa possa succedere.]
28/08/2007 22.34.20 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley è evidente che ciò gli reca fastidi e con lo scandire delle parole aumenta il suo disagio fino a dare posto al panico e infine un urlo mentre si dissolve.
28/08/2007 22.34.47 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley l'urlo è udibile da tutti ma solo nella stanza
28/08/2007 22.34.50 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley Karl osserva la nube dissiparsi dopo uno spaventoso urlo e deglutisce a fatica
28/08/2007 22.35.21 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Mi riprendo dall'afanno respirando ad ampi boccheggi, come se avessi appena terminato una maratona lunghissima.>
28/08/2007 22.35.34 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Jenkins tira un sospiro di sollievo e si asciuga la fronte col fazzoletto.
28/08/2007 22.35.59 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley "E'.... è kaput?" chiede osservando Ardal con tono leggermente agitato
28/08/2007 22.36.01 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Non do tregua al professore> Lei mi deve delle risposte!
28/08/2007 22.36.25 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Jenkins si avvicina a Karl e scioglie i nodi. "Scusa i modi ragazzo, ma era per il tuo stesso bene."
28/08/2007 22.36.26 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Mi giro verso Karl non appena mi rivolge la parola> Penso di sì...
28/08/2007 22.36.46 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller [Ma io l'avevo visto ad un certo punto o l'ha visto solo Karl?]
28/08/2007 22.37.16 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Va bene, va bene. E' tempo di risposte. e magari per un caffè." dice sorridente e sereno.
28/08/2007 22.37.43 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley Appena si sente libero dal vincolo, Karl si alza e si allontana velocemente di qualche passo toccandosi i polsi e le braccia massaggiandosele osservando il professore e Ardal per poi soffermarsi su Jenkins. "Penso che mi dobbiate alcune risposte in effetti ....." cerca di tornare calmo e sereno anche se è difficile
28/08/2007 22.37.49 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley [l'a visto solo karl ma l'urlo lo avete sentito tutti]
28/08/2007 22.38.26 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Rivolto a Karl> Io di risposte non ne ho. Solo tante domande.
28/08/2007 22.39.10 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Poi mi rivolgo al professore, come se fosse un tramite> Chi è costui? <dico, riferendomi a Karl.>
28/08/2007 22.39.34 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley osserva Ardal per un attimo scrutandolo "La stessa cosa potrei chiederla io di voi" dice leggermente duro
28/08/2007 22.40.10 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "un tuo compagno e anche lui ha il Dono." dice aprendo la porta verso la biblioteca per uscire da questa stanza.
28/08/2007 22.41.12 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Seguo il professore> Anche lui? Comincio a pensare che sia una sorta di maledizione <aggiungerei "come diceva Ayame", ma non lo faccio, timoroso di coinvolgerla ulteriormente agli occhi del professore.>
28/08/2007 22.42.01 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley alzo il sopracciglio un poco sorpreso "Compagno? Cos'è un'associazione di comunisti ?"
28/08/2007 22.42.24 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Jenkins prende posto alla scrivania del custode. sono presenti altre due sedie. Sul tavolo c'è un pc e diversi libri impilati e sparsi.
28/08/2007 22.42.32 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Intanto guardo Karl e mi rivolgo a lui porgendogli la mano> Piacere! Io sono Ardal, Ardal O'Riley.
28/08/2007 22.42.55 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley una caffettiera elettrica è appoggiata dal lato di Jenkins
28/08/2007 22.43.01 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Rispondo alla battuta di Karl> No, quella si teneva in palestra. Questa è la convention annuale del partito repubblicano.
28/08/2007 22.43.58 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley <guardo Ardal e gli stringe la mano energicamente sorridendo un poco alla battuta> ah capisco.... Karl Steiner e in cosa saremmo compagni se posso saperlo considerando che prima di stasera non ti avevo mai visto prima ?
28/08/2007 22.44.25 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller E' normale: sono nuovo della scuola. Oggi era il mio primo giorno - e che giorno!
28/08/2007 22.45.19 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller Penso (e temo) che siamo compagni nell'essere speciali. Professore glielo spieghi lei <cercando di togliermi d'impiccio, visto che non ne so poi molto sul mio stato attuale.>
28/08/2007 22.46.02 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley <penso un attimo all'ultima frase e osservo il professore con fare interrogativo mentre lascio la mano di Ardal>
28/08/2007 22.46.31 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Karl, hai visto cose strane negli ultimi tempi? ti sei sentito diverso dagli altri? Ti sei trovato a chiederti di cose che prima davi per scontato?"
28/08/2007 22.46.44 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller [Ah, io ho i capelli rossi e ricci e gli occhi verdi. Ho il volto bello e coperto di lentiggini.]
28/08/2007 22.46.54 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley jenkins si sistema gli occhiali nel fare queste domande.
28/08/2007 22.47.28 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley [Karl è vestito con jean neri e camicia , se fa freddo con una giacca]
28/08/2007 22.48.16 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley <osservo il professore mantenendo lo sguardo un poco duro ma con tono curioso> posso dirle solo che oggi un ragazzo si è fatto male in maniera.... alquanto strana. Soprattutto per come giocate rugby
28/08/2007 22.48.42 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley <tengo le domande sulla ragazza dai capelli viola per seconda mentre attendo la risposta del professore>
28/08/2007 22.49.04 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller Quel ragazzo si chiama Jake Cooper e non gioca a rugby, ma a football americano <aggiungo, con la faccia di uno che la sa lunga.>
28/08/2007 22.49.34 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Blake colpisce ancora...un'altra maledizione. Stavolta molto personale presumo." dice annuendo a se stesso, jenkins.
28/08/2007 22.49.43 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller E' stata Jodie a fare quello... con questa <e tiro fuori la bambola vodoo.>
28/08/2007 22.50.18 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Mi lancio sfoderando i miei segreti così, senza precauzioni, perché ho intenzione di scavare a fondo stasera, senza freni sociali né di buon senso.>
28/08/2007 22.50.28 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley jenkins la osserva come farebbe un gioielliere con una pietra preziosa.
28/08/2007 22.51.05 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "che arte e dovizia di particolari. Gli voleva davvero male. Solo così ottiene il massimo effetto..." dice contemplandola
28/08/2007 22.51.11 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller La guardi pure, ma non mi dica che Jodie è malvagia. L'ha fatto per via di come la tratta Megan: erano amiche da piccole e lei ora si sente tradita.
28/08/2007 22.51.26 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley Blake ? State parlando per caso di una ragazza dai capelli viola ? <li guarda con lo stesso sguardo di prima>
28/08/2007 22.51.45 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Mi giro verso il ragazzone, e dico con noncuranza> Sì.
28/08/2007 22.52.08 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Sì è la teppista con i capelli viola." dice jenkins con una punta di disprezzo.
28/08/2007 22.52.12 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller Ora è in ospedale... e viva, grazie a me <schiocco al professore uno sguardo che la dice lunga.>
28/08/2007 22.52.46 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller Perché la odia tanto? Cosa sa di lei? Ha idea dei demoni che la infestano, che la seguono e che la bramano=
28/08/2007 22.52.48 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller ?
28/08/2007 22.53.18 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley <mi tocco il mento accarezzando il pizzetto alla vandyke mentre socchiudo un attimo gli occhi per poi ascoltare Ardal>
28/08/2007 22.53.50 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Mi sono fatto prendere dalla foga, lo so, ma non ho intenzione di demordere. Metto una mano nella mia borsa e ne tiro fuori la bottiglia> Uno sta qua dentro. Ce l'ho imprigionato oggi, prima che portassero Jodie in ospedale. E' per questo che è sevnuta...
28/08/2007 22.54.17 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "E' il male, Ardal. Ma non mi sorprende che tu sia ingannato da suo bel visino" dice Jenkins con l'aria dell'uomo navigato.
28/08/2007 22.54.57 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller Perché è il male? E non si faccia ingannare: non guardo solo al suo visino. Ho visto qualcosa in lei, e non era del male.
28/08/2007 22.54.58 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley Hey hey hey calmi HALT <dice mettendo le mani per fare una T come il time in> potete spiegarmi CON CALMA cosa cazzo state dicendo? Parlate di spiriti, di bambole vodoo ma non ci stò capendo un'accidenti <allarga le mani rapidamente per poi portarle lungo il fianco e ponendone una sull'anca>
28/08/2007 22.55.08 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley A jenkins brillano gli occhi nel vedere la bottiglia.
28/08/2007 22.55.52 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "hai catturato un demone? ma è fantastico!" afferma stupefatto.
28/08/2007 22.56.16 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Mi giro verso il ragazzo dall'accento tedesco> E' molto semplice: della gente dice che Jodie è "cattiva", ma ci sono degli spiriti che la tormentano ed io non voglio che la gente le dia colpe che non ha.
28/08/2007 22.56.28 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Lo possiamo interrogare." dice jenkins annuendo a braccia conserte
28/08/2007 22.57.06 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "I demoni vorticano intorno a chi è già predisposto, Ardal."
28/08/2007 22.57.10 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley <osservo Ardal> Demone ? <guardo i due facendo un cenno d'assenso> ah si capisco.... bella trovata , bello scherzo davvero....
28/08/2007 22.57.11 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Mi rivolgo al professore con saggezza> Non dobbiamo essere tanto superbi dal credere di potere avere la meglio con lui. Il fatto che lo abbia fatto una volta non vuol dire che ci riesca una seconda.
28/08/2007 22.57.56 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Scatto verso Karl> Non è uno scherzo, Karl. Lo credevo anche io, ma non è così. Dammi retta!
28/08/2007 22.58.07 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller Te ne darei dimostrazione, se solo sapessi come.
28/08/2007 22.58.25 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller [Ritorna la mia domanda: sono cosciente dei miei poteri?]
28/08/2007 22.58.34 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Karl ora sei un risvegliato. Hai la percezione della verità. Quella con la V maiuscola"
28/08/2007 22.58.56 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley [ormai sì seppure con un controllo ancora grezzo]
28/08/2007 22.59.12 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley <osservo Ardal farsi serio e poi il professore sorridendo sarcastico per poi diventare poco per volta serio> Mi state dicendo che .... non state scherzando ? Che non è nulla di preconfezionato per farmi uno scherzo ?
28/08/2007 22.59.37 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Mi rivolgo al professore> Perché Jodie? Chi è lei? Perché la voleva uccidere? Mi risponda sinceramente.
28/08/2007 23.00.06 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Mi giro distrattamente verso Karl, come si vede fare nei film ai personaggi intanto che stanno facendo dell'altro> No: non è uno scherzo.
28/08/2007 23.00.54 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller [C'è qualche pianta dalle foglie gialle in laboratorio? Una un po' secca, o cose del genere?]
28/08/2007 23.01.07 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Karl, concentrati. Desidera di fare qualcosa e cerca di farlo nel modo che pensi naturale per poter realizzare il tuo desiderio"
28/08/2007 23.01.21 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley [sì ce ne sono]
28/08/2007 23.01.33 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley <rimango un attimo colpito dalla dichiarazione, se non parlasse con tanta serietà penserei che il ragazzotto con le lentiggini e il professore mi stiano prendendo per i fondelli e invece.... sembrano seri a riguardo. Li guardo per poi volgermi al professore> In maniera naturale ? In che senso ?
28/08/2007 23.02.17 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Nel modo che ti sembra vero, reale, ma per te non per il resto del mondo."
28/08/2007 23.02.19 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Mi rivolgo a Karl avvicinandomi ad una pianta dalle foglie secche> Guarda Karl, vedi questa pianta: sta soffrendo. Posso udire le vibrazioni della sua vitalità. La vita è come un equilibrio che noi possiamo ristabilire quando viene rotto.
28/08/2007 23.02.37 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller [Cerco di dare sollievo alla pianta. Le passo parte della mia forza vitale.]
28/08/2007 23.02.58 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley <osservo Ardal dopo aver ascoltato il professore>
28/08/2007 23.03.51 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Trattengo il fusto della pianticella tra le mani, come se stessi per strozzarla, ma con molta delicatezza; la delicatezza della madre quando prende il bambino tra le braccia dopo che è nato.]
28/08/2007 23.03.56 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller >
28/08/2007 23.05.57 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley La pianta dapprima timidamente poi velocemente riaquista colore e vigore.
28/08/2007 23.06.38 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Oramai so che è possibile, ma rido ugualmente di gioia> Guarda Karl!
28/08/2007 23.06.49 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley <spalanco gli occhi nel vedere la cosa accadere e apro leggermente la bocca> teufel ! come... come diamine... ? <osservo Ardal>
28/08/2007 23.06.50 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley una luce pallida la circonda sottolineandone i contorni
28/08/2007 23.07.05 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller Come lei tutte le creature del Creato vibrano della stessa energia. La nostra energia.
28/08/2007 23.07.57 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Mi giro verso il professore, dico seriamente> Stamattina si sono dimenticate di darle l'acqua.
28/08/2007 23.08.04 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller *dimenticati
28/08/2007 23.08.22 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Jenkins sorride alla vista della pianta che guarisce dai suoi traumi.
28/08/2007 23.08.38 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley <ascolto Ardal ancora stupefatto> quindi.... posso cercare di fare qualcosa <pensa leggermente a qualcosa poi cerca un libro nei pressi>
28/08/2007 23.09.10 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Guardo Karl e gli dico> Tutto ha un prezzo, se ho ben capito. Ma non ho ancora capito che regole segue questa magia.
28/08/2007 23.09.36 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Il Paradosso..." dice jenkins
28/08/2007 23.10.06 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley <osservo il professore per un breve attimo mentre continuo a cercare un libro nei pressi e accessibile allo sguardo> Paradosso ?
28/08/2007 23.10.11 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Con la magia cambi il mondo in modo rapido e traumatico"
28/08/2007 23.10.24 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller Ecco: quello! "Il Paradosso" <ripeto, come se le parole fossero intrinsecamente mistiche.>
28/08/2007 23.10.56 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "E spesso contro l'ordine naturale delle cose. Non puoi aspettarti che non ci siano conseguenze"
28/08/2007 23.11.22 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Nel medioevo era conosciuto come Crepuscolo"
28/08/2007 23.11.33 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller "Il mondo è definito da quelli che ci circondano" <ripeto ad alta voce, quasi citando le parole di Ayame.>
28/08/2007 23.11.34 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "ma questo è il suo nome oggi"
28/08/2007 23.12.12 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Annoto con interesse la nota storica del professore nel mio cervello.>
28/08/2007 23.12.13 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Quello è il Consensus. Quello che tutti credono diventa la norma. E ben possibile"
28/08/2007 23.12.56 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley <mentre continuo la ricerca stando dove sono ascolto la discussione dei due>
28/08/2007 23.12.59 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "C'è stato un momento della storia in cui la magia ermetica era praticata alla luce del giorno"
28/08/2007 23.13.19 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Proseguo> Se tu rompi la norma ti abbatti contro il muro del Paradosso... e qualche mattone ti cade addosso <preciso, mostrando di aver ben appreso da Ayame.>
28/08/2007 23.13.38 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <"Ho fatto pure la rima" penso tra me e me.>
28/08/2007 23.13.50 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Mi scappa un lieve sorriso.>
28/08/2007 23.14.32 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley <interrompo la ricerca e osservo Ardal che sorride> insomma se ho ben capito <si tocca la nuca grattandosela> significa che se tento di fare qualcosa che non è nella normalità delle cose mi può capitare qualcosa ?
28/08/2007 23.15.00 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Lo guardo con gravità> Sì. Anche se non so cosa.
28/08/2007 23.15.23 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Può succedere. E più è fuori norma e più è probabile."
28/08/2007 23.16.12 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Mi rivolgo al professore> Lei prima ha detto di non essere un "vero Mago", mentre io sì. A cosa si riferiva? E cos'è questa magia ermetica?
28/08/2007 23.16.34 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley Vorrei provare a fare qualcosa se possibile e al diavolo il mattone sulla testa <guardo i due mentre penso che così potrò smascherare un eventuale tranello anche se ormai ci credo veramente poco , è troppo ben congegniata>
28/08/2007 23.17.43 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Penso tra me e me: come dimostrarglielo?> Il caffè scotta, ma forse tu puoi farlo raffreddare...
28/08/2007 23.17.46 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Jenkins si volta verso mark. "Non sempre si riesce sull'impronta... spesso ci vuole un maestro soprattutto dopo aver compiuto i primi passi da solo"
28/08/2007 23.18.19 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller Per la verità non so come funziona, io mi sono ricordato cose dimenticate da tempo e basta. Una sorta di arte maieutica.
28/08/2007 23.19.36 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley ARte maieu che ? <chiedo osservando Ardal in maniera strana per poi osservare il professore> lei dice che c'è bisogno di un maestro.... se lei non è un.... mago <trovo difficile usare quella parola come se fosse una cosa vera, palpabile e uso un po' di sarcasmo anche sel eggero> a chi potrei chiedere supporto ?
28/08/2007 23.19.47 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Guardo il professore come per ammonirlo. "Una volta che saranno terminate le domande di Karl, cominceranno le mie".>
28/08/2007 23.20.49 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller Arte maieutica: l'arte del partorire le cose. Socrate la usava nel senso filosofico: sosteneva che ogni uomo avesse in sé tutta la conoscenza, era solo questione di richiamarla alla memoria.
28/08/2007 23.21.30 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller Hai mai avuto la sensazione che la soluzione ad un problema apparentemente ostico sia in realtà banale, una volta conosciuta?
28/08/2007 23.21.48 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley <osservo Ardal e faccio spallucce> certamente
28/08/2007 23.22.28 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller Allora hai già metà della soluzione in mano
28/08/2007 23.22.32 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller .
28/08/2007 23.22.49 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller Era quello a cui alludeva Socrate. L'arte della maieutica.
28/08/2007 23.22.58 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller Io mi sono sentito così oggi.
28/08/2007 23.24.02 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley <sorrido leggermente> Già facile una volta che hai la soluzione, ma devi riuscire ad arrivarci prima, non è che posso dire di voler alzare un oggetto come quello <punto la mano verso un oggetto piccolo a caso sulla scrivania> e desiderare che si alzi <alzo la mano verso l'alto lentamente teatralmente>
28/08/2007 23.24.26 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "La magia è un Dono che hai dentro per via della verità che hai maturato. In un modo o nell'altro verrà fuori" afferma solennemente jenkins
28/08/2007 23.24.36 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Mi rivolgo al professore, deciso> Ho delle domande per lei.
28/08/2007 23.25.26 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley <inspiro lentamente ancora confuso mentre mi tocco il pizzetto pensieroso>
28/08/2007 23.26.15 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller Professore, mi deve spiegare il significato di due frasette: "vero mago" e "magia ermetica".
28/08/2007 23.26.35 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <"Partiamo dalle due domande apparentemente più semplici" penso tra me e me.>
28/08/2007 23.28.39 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "un vero mago altera i confini del possibile e dell'impossibile attraverso la padronanza della Verità."
28/08/2007 23.29.37 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Gli altri maghi sono solo persone che intravedono qualcosa e ottengono dei risultati ma non sono in grado di cambiare davvero il mondo"
28/08/2007 23.30.00 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley <ascolta il professore con attenzione>
28/08/2007 23.30.03 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller Quindi esistono maghi di "serie A" e maghi di "serie B"?
28/08/2007 23.30.19 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "I veri Maghi sono sempre stati tra noi sin dai primordi"
28/08/2007 23.30.51 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Il mondo che ci circonda è il risultato della loro arte e delle loro guerre"
28/08/2007 23.31.51 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <"Perché questa è una storia che mi sembra di avere già sentito?" mi domando retoricamente nella mia mente, portando alla memoria i racconti di Ayame circa tempi passati e guerre tra maghi.>
28/08/2007 23.32.49 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Esistono diverse scuole di magia...in lotta tra loro per determinare il destino del mondo e la verità suprema"
28/08/2007 23.34.23 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley <sembra qualcosa preso a peso da Harry Potter>
28/08/2007 23.34.34 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller E che ne è della "magia ermetica"?
28/08/2007 23.34.50 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller E' forse una magia che "non traspare"?
28/08/2007 23.35.15 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller Illusoria? Invisibile ai più? O cosa?
28/08/2007 23.36.09 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "La magia ermetica è la più raffinata di tutte. Si tratta dell'evoluzione di millenni di esperienza esoterica codificata e disciplinata. I maghi ermetici possidono millenni di saggezza da cui attingere per le proprie magie ed arti."
28/08/2007 23.36.59 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley <osservo il professore> e in cosa consiste ? <il tono è basso ma udibile, sono concentrato sulla discussione
28/08/2007 23.37.06 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Scuole di magie ed un'attenta scolarizzazione permettono di passare il retaggio di generazione in generazione"
28/08/2007 23.37.24 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <All'udire queste parole sento come un brivido corrermi lungo la schiena. La stessa sensazione che si prova quando si guarda un documentario sulle piramidi nell'antico Egitto.>
28/08/2007 23.37.54 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Numerologia, Astrologia, parole di potere Enochiane sono alcune delle discipline della scuola ermetica"
28/08/2007 23.38.47 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley Astrologia ? <chiedo stupito>
28/08/2007 23.39.41 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller Capisco <aggiungo interessato, come per far capire che sto ascoltando e registrando le informazioni nel mio cervello. Alla parola "astrologia" dico> Ed io che pensavo che fossero stupidaggini a cui prestavano attenzione solo le ragazze superstiziose.
28/08/2007 23.39.56 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Lo studio degli astri e della loro influenza sul creato. Credi che sia falso. Certo sono impostori quelli che vedi in tv, ma il concetto è vero"
28/08/2007 23.40.33 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller Già, mi affascina la luna, in particolar modo. I Celti pensavano che fosse una potente fonte di magia.
28/08/2007 23.41.07 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley e in che modo.... influenzerebbero il mondo gli astri ? non sono solamente dei soli ad anni luce di distanza da noi ?
28/08/2007 23.41.55 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Durante il medioevo l'ordine ermetico operava in europa apertamente. I Potenti si servivano spesso di loro in cambio di favori"
28/08/2007 23.42.34 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Gli astri ci influenzano in modo molto sottile. Ho libri in proposito se ti interessano, karl"
28/08/2007 23.43.16 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Poi le cose cambiarono perché un ordine di maghi chiamato l'ordine della ragione decise che l'unica verità possibile fosse la scienza"
28/08/2007 23.43.24 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller E' vero, ora che ci penso gli imperatori della casa di Asburgo si narra che tenessero degli alchimisti alle loro dipendenze nel Vicolo dell'Oro di Praga. Tentavano di convertire il piombo in oro, col potere della mitica Pietra Filosofale.
28/08/2007 23.43.31 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley riprendendo il discorso di prima
28/08/2007 23.43.42 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley jenkins si fa più serio
28/08/2007 23.44.02 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley <ascolto interessato e con attenzione>
28/08/2007 23.44.32 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller Uno di essi, un italiano se non erro, scrisse anche un libro intitolato "De magia". Vuol dire "sulla magia" in latino, se non ricordo male.
28/08/2007 23.45.54 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Sei bene informato. L'alchimia è una disciplina che l'ordine ermetico ebbe in comune con l'ordine della ragione. alcuni alchimisti tuttavia si unirono ad esso come ad esempio i Solificati"
28/08/2007 23.47.12 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Quella era l'età mitica. Ovviamente non la troverete nei libri di storia perché i discendenti dell'ordine della ragione fecero in modo che ne sparisse il ricordo
28/08/2007 23.47.58 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller Capisco.
28/08/2007 23.48.03 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Ora mi faccio più serio e motivato> Ora professore avrei delle altre domande.
28/08/2007 23.48.09 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley comprendo <dico con tono conciliante e comprensivo ma interessato>
28/08/2007 23.48.22 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Aspetta non ho finito"
28/08/2007 23.48.32 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller La ascolto allora.
28/08/2007 23.48.43 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "L'ordine della ragione fece più che finire un'epoca."
28/08/2007 23.49.17 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Fece una campagna di sterminio verso gli altri maghi non professanti la ferrea fede della scienza"
28/08/2007 23.49.48 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <"Un po' pazzi" penso>
28/08/2007 23.50.07 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley <alzo le sopracciglia sorpreso, alla fine sembra che l'essere mago non significhi eliminare i difetti dell'umana esistenza>
28/08/2007 23.51.13 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller [E' curioso vedere come la sessione scorsa il mio personaggio era arrivato alla stessa conclusione...]
28/08/2007 23.53.56 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Fecero scomparire ciò che di meraviglioso c'era al mondo, sparire ogni opera di meraviglia, capite?"
28/08/2007 23.54.25 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller Capisco. Fecero sparire creature fantastiche come le chimere ed i draghi, giusto?
28/08/2007 23.54.36 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Sempre ricordando gli insegnamenti di Ayame.>
28/08/2007 23.54.50 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley <all'affermazione di Ardal lo guardo un po' sorpreso> Draghi e chimere ? Non dirmi che esistevano pure loro
28/08/2007 23.55.22 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Sparirono un po' da se e un po' per sterminio."
28/08/2007 23.55.45 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Quando la gente smise di volerci credere diventarono rare fino a sparire"
28/08/2007 23.55.48 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Mi rivolgo a Karl> Ragazzo, ho rinchiuso un demone in una bottiglia, un altro l'ho bandito, ho curato una pianta debole... Ti sembra davvero assurdo che possano esistere draghi e chimere?
28/08/2007 23.56.15 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Annuisco alle parole del professore, come se le sapessi di prima mano.>
28/08/2007 23.57.39 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley <inspiro un attimo> già in effetti non hai tutti i torti ...... Ardal <torno a guardare il professore> questo significa che se la gente dovesse tornare a credere realmente a draghi e chimere o altre cose perdute e dimenticate, queste ritornerebbero ? <corruga la fronte> non bastano tutti i bambini di questo mondo immagino
28/08/2007 23.58.38 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <La sua proposta è interessante> Hmm, sì, credo - spero - che se tutti tornino a credere le cose sparite da tempo possano "tornare".
28/08/2007 23.59.25 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller Il fatto è che i bambini diventano adulti, perdono la loro innocenza. Alla fin fine finiscono per tradire quello che credevano <dico melanconicamente, in realtà alludendo a quello che è successo a me.>
28/08/2007 23.59.32 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "sì potrebbe succedere. ma ci sono voluti secoli perché la gente credesse nella scienza..." dice jenkins
29/08/2007 0.00.40 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Mi riprendo, rivolgendomi al professore> Ora posso farle ancora qualche domanda?
29/08/2007 0.00.59 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley certo
29/08/2007 0.01.12 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley risponde jenkins gentilmente
29/08/2007 0.01.21 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller E' su Jodie <mi faccio cupo> Perché è così... "oscura"?
29/08/2007 0.01.26 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller Perché ha tentato di ucciderla?
29/08/2007 0.01.32 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller Qual è la verità?
29/08/2007 0.01.54 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley <sentendo nuovamente del tentativo d'omicidio della ragazza dai capelli viola mi faccio più attento>
29/08/2007 0.02.27 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Jenkins si fa tetro in volto.
29/08/2007 0.02.59 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller La Verità <ingiungo, sottolineando quest'ultima parola.>
29/08/2007 0.03.35 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Come un uomo che affoga in mare, cerco disperatamente di tornare a galla, verso l'aria da respirare: la mia Verità.>
29/08/2007 0.04.40 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Jenkins sta per dire qualcosa quando si sente un rumore di allarme dal pc
29/08/2007 0.05.07 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley <sposta lo sguardo sul PC serio> cosa succede ?
29/08/2007 0.05.13 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley prende in mano il mouse e con un click visualizza l'inquadratura di una telecamera
29/08/2007 0.05.32 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Mi giro verso il computer interrogativo. Poi guardo il professore, in cerca di un ulteriore risposta.>
29/08/2007 0.06.42 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "abbiamo visite..." si vedono delle persone entrare dal cancello del cortile
29/08/2007 0.06.51 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley sono una decina circa
29/08/2007 0.07.04 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller Chi sono? <dico abbastanza calmo, ma non troppo.>
29/08/2007 0.07.05 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley <mi avvicino al PC> chi possono essere ?
29/08/2007 0.07.11 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley armati di pistole e fucile a pompa
29/08/2007 0.07.43 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller Chi entra in una scuola con pistole e fucili a pompa?
29/08/2007 0.08.00 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Adesso non sono più tanto tranquillo quanto prima.<
29/08/2007 0.08.03 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller >
29/08/2007 0.08.35 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley chiunque siano penso sia meglio levare le tende
29/08/2007 0.08.58 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley <osservo i due con il volto serio e un poco preoccupato>
29/08/2007 0.09.23 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Stavolta non ho nulla da obiettare> Faccia strada professore!
29/08/2007 0.10.00 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Prima di lasciare la stanza prendo la bambolina vudù e la bottiglia con dentro il demone.>
29/08/2007 0.10.15 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "non posso...Questo posto è del mio maestro ed ha una importanza strategica"
29/08/2007 0.10.33 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley jenkins prende un fucile
29/08/2007 0.10.40 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley da sotto la scrivania
29/08/2007 0.10.41 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller Cosa intende dire? <chiede al professore.>
29/08/2007 0.10.52 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller Ma è pazzo?! Sono dieci, ed armati!
29/08/2007 0.11.08 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley <osservo il professore> E' impazzito ? Quelli se sono entrati con fucili a pompa non sono qui sicuramente per una visita di cortesia per un caffè! <vedo che estrae il fucile e scuoto la testa> non ce la farebbe neanche una forza speciale contro dieci!
29/08/2007 0.11.35 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Qui ci corre una linea di magia. La magia è più facile e se la si controlla si può fare ciò che si vuole"
29/08/2007 0.12.14 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller Professore, non so di cosa stia parlando, ma se si può fare allora lo farò.
29/08/2007 0.12.24 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller Di cosa si tratta?
29/08/2007 0.12.48 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Squilla il cellulare ad Ardal
29/08/2007 0.13.13 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley qualunque cosa vogliate fare decidiamola in fretta altri... <mi fermo sentendo il rumore del cellulare di Ardal che guardo scocciato e preoccupato>
29/08/2007 0.13.40 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Guardo chi è?>
29/08/2007 0.13.54 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Se ve la sentite. prendete anche voi" lancia fucile a pompa a Karl.
29/08/2007 0.14.13 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley poi prende una pistola e la porge ad Ardal
29/08/2007 0.14.15 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Lo guardo come per dire "non a me".>
29/08/2007 0.14.24 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley infine imbraccia una balestra
29/08/2007 0.14.59 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley <afferro il fucile mentre cerco di capire come diamine possa funzionare> oh Dio.... non ho mai sparato dal vero con uno di questi cosi <comincio a pentirmi di essermi fatto trascinare in questa faccenda e di non esser fuggito quando potevo>
29/08/2007 0.15.21 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller [Chi è al cellulare?]
29/08/2007 0.15.41 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley sullo schermo c'è il numero di Ayame
29/08/2007 0.16.16 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Rispondo a bassa voce> Pronto, Ayame?
29/08/2007 0.17.32 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Avete ospiti e cristo... Sono vampiri! scappate!"
29/08/2007 0.17.42 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley <punto il fucile verso l'entrata della stanza cercando un riparo>
29/08/2007 0.18.45 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Parlo al professore, tenendo aperto il ricevitore. Perdo il contegno> Cazzo! Professore, sono vampiri. Dobbiamo andare.
29/08/2007 0.19.14 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Senz nemmeno chiedermi: "ma i vampiri esistono?">
29/08/2007 0.19.20 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Vampiri? merda!" dice jenkins sorpreso
29/08/2007 0.20.20 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley Vampiri!? <osservo Ardal per poi tornare a osservare ancora più agitato la porta rendendomi conto d'essere realmente in un marea di guai mentre m'immagino entrare Dracula dalla porta> Scheisse! <esclamo agitato>
29/08/2007 0.21.20 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Parlo con Ayame> Dobbiamo proprio filacela vero?
29/08/2007 0.21.38 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Dall'altra parte del corridoio si sentono spari, urla e un corpo insanguinato vola in stanza piantandosi steso di schiena.
29/08/2007 0.21.57 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley con un grosso buco in petto.
29/08/2007 0.22.45 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley il volto è contratto in una smorfia disumano con zanne al posto dei canini. Indossa abiti da biker.
29/08/2007 0.22.57 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley Oh cazzo oh cazzo <ripeto senza celare il nervosismo mentre l'arma comincia a tremare leggermente in mano>
29/08/2007 0.23.08 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley un harleyista convinto dalla firma degli abiti
29/08/2007 0.23.59 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller Porca zoccola! <esclamo senza ritegno, cosicché mi senta sia il professore che Ayame> Chi è che gli ha sparato?
29/08/2007 0.24.45 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Il tizio si rialza a fatica imprecando.
29/08/2007 0.25.06 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley con tutto il buco che ha già smesso di snguinare
29/08/2007 0.25.49 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Cosa cazzo faccio adesso? Penso tra me e me.>
29/08/2007 0.26.38 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Jenkins gli pianta una freccia in testa
29/08/2007 0.26.57 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley <vedendolo alzarsi faccio un passo indietro mentre tento di fermare il tremolio dell'arma>
29/08/2007 0.27.50 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller [Cosa dice Ayame dall'altro capo del telefono?]
29/08/2007 0.27.51 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley il biker fa dei passi indietro imprecando come se avessero accoltellato la sua gamba anziché la testa
29/08/2007 0.28.16 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley [ha riattaccato]
29/08/2007 0.28.42 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley poi si riprende e spara con la pistola su jenkins proiettandolo a terra
29/08/2007 0.29.04 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Stronzo!!!" grida il biker.
29/08/2007 0.29.16 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley AAAAAAH!!! <urlo mentre tiro il grilletto per reazione istintiva puntando verso il biker>
29/08/2007 0.29.24 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley <più per lo spavento che per altro>
29/08/2007 0.29.24 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller [Posso far uscire i rami da una pianta per avvinghiare il vampiro?]
29/08/2007 0.29.36 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley nel gridare mostra le zanne in una grottesca smorfia animalesca
29/08/2007 0.32.03 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Karl riesce a immginare delle parole mentre spara ed è come se il tempo si fermasse per un istante.
29/08/2007 0.33.13 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Le parole fanno scaturire una sfera infuocata che raggiungendo il biker lo esplode incenerendolo dandogli appena il tempo di gridare soffrire e dopo essersi contorto lasciare un po' di resti consumati.
29/08/2007 0.33.53 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley <osservo la scena e rimango allibito> da... da dove diamine... ho... <non finisco la frase non riuscendo a credere a ciò che ho visto>
29/08/2007 0.35.06 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Lo guardo meravigliato> Alla grande!
29/08/2007 0.35.07 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley [scusami ma per far uscire rami da piccole piante ci sarebbe voluto uno sforzo grande,]
29/08/2007 0.35.14 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller capisco
29/08/2007 0.35.22 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller [Capisco]
29/08/2007 0.36.07 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley <scuoto il capo rapidamente e ricarico il fucile a pompa mentre osservo il professore steso a terra>
29/08/2007 0.37.07 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley jenkins si stringe la ferita sunguinante alla spalla
29/08/2007 0.37.41 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Mi avvicino al professore: devo aiutarlo> Professore, ce la fa?
29/08/2007 0.38.03 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Scappate, sono stato un idiota a trattenervi
29/08/2007 0.38.20 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley dice Jenkins stringendo i denti.
29/08/2007 0.38.44 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley E' meglio.... è meglio levare le tende <mentre tento di riprendere il controllo e tenermi concentrato> Prof lei se lo scorda a rimanere quindi <torno a osservare la porta principale alternando alle finestre spostando lo sguardo velocemente>
29/08/2007 0.39.01 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller Non senza di lei <faccio appena a tempo a dire.> [Cerco di usare Life per ridurre la sua emorragia, me lo voglio portare appresso intanto che scappiamo.]
29/08/2007 0.40.28 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Dico a Karl> Se trovi dell'acqua buttala per terra davanti alla porta, poi buttaci dentro un dispositivo elettrico. Voglio vederli a superare quel lago di elettricità. <Ed intanto mi dedico al professore.>
29/08/2007 0.41.51 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley <tenendo il fucile con entrambe le mani cerco dell'acqua e della strumentazione elettronica che non sia il PC portatile>
29/08/2007 0.42.59 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley [c'è acqua nel bagno da versare con un secchio e al caffettiera elettrica si presta bene]
29/08/2007 0.43.50 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley Ardal posa le mani sulla ferita e concentrandosi sul fluire della vita ne ripristina la vitalità guarendone la ferita
29/08/2007 0.44.20 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley <controllo se vi sono altre vie d'uscita prima di prendere il secchio e gettarne il contenuto davanti alla porta (parte interna della stanza non all'esterno)>
29/08/2007 0.44.39 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Bene> Professore si alzi. <Lo aiuto, prendo la mia cartella (con tanto di bambola vudù e bottiglia/prigione del demone).>
29/08/2007 0.45.07 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller Professore lei prenda il suo libro e venga con noi <lo dico come se fosse un ordine.>
29/08/2007 0.45.37 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley jenkins annuisce
29/08/2007 0.45.52 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley si laza sistemandosi velocemente
29/08/2007 0.48.05 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Cerco una via di uscita dalla biblioteca, che non contempli fa fuga dalla parte dei vampiri. Nel frattempo con la coda dell'occhio controllo che Karl stia facendo il "lago di elettricità" e che il professore ci segua.>
29/08/2007 0.48.26 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "andate da qualche parte?" dice una donna sulla porta con un ghigno che mostra le zanne e mani artigliate simili a zampe di un lupo.
29/08/2007 0.49.34 Ardal O'Riley Karl Steiner, storyteller <Mi giro di soprassalto, non appena sento quella voce> Chi diamine sei? Domando, come se non fossi impressionato dalla cosa. <Comincio ad averne viste troppe solo oggi, figurarsi nelle altre vite.>
29/08/2007 0.50.57 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley [mandata l'immagine della donna che fronteggiate]
29/08/2007 0.51.27 Karl Steiner storyteller, Ardal O'Riley <le punto contro il fucile> I nostri affari ci appartengono .... Fraulein <la guardo duramente mentre sento di trasformare la paura in un disperato bisogno di coraggio e determinazione per uscirne vivo>
29/08/2007 0.52.48 storyteller Karl Steiner, Ardal O'Riley "Qualcuno ha deciso che siete un problema e io sono il rimedio" dice la donna con arroganza.